FONDO COMPLEMENTARE PNRR, ANCE L’AQUILA: “DIMOSTRARE CAPACITA’ IMPRENDITORIALE TERRITORIO”

1 Agosto 2022 19:42

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA – “Sarà un agosto molto caldo per le attività che le imprese dovranno mettere in atto in vista della scadenza dei bandi del Fondo Complementare del Pnrr. È il momento di dimostrare la capacità imprenditoriale del territorio che secondo me ha un buon livello di maturazione, affidabilità e creatività. Caratteristiche che possono fare, in presenza di adeguate risorse, la fortuna di un territorio”.

Così, in una nota, il presidente di Ance L’Aquila, Gianni Frattale, che ricorda come entro il 15 settembre prossimo “bisogna farsi trovare pronti con idee e progettazioni avanzate per intercettare le risorse messe a disposizione”.

Il presidente dei costruttori edili spiega: “confidiamo molto nell’intraprendenza e nella vivacità dei nostri associati, che hanno già saputo affrontare le ricostruzioni post sismiche con alta professionalità. È proprio agli associati che Ance L’Aquila ha messo a disposizione, gratuitamente, uno sportello dedicato al Fondo complementare, e fondi europei in generale, che verrà attivato dopodomani mattina presso la sede di viale De Gasperi”.

“Il 3 agosto, in un incontro con tutte le imprese iscritte, il sistema dei bandi già pubblicati, riguardanti la filiera dell’edilizia e non solo, sarà presentato nel suo funzionamento capillare, nei suoi metodi, obiettivi e schede operative, nel corso di un focus intensivo con alcuni esperti del settore, provenienti dal Consorzio Punto Europa. Quest’ultimo è uno dei più accreditati centri di informazione e progettazione sulle politiche comunitarie; si tratta di una società partecipata pubblico-privato che gestisce il Centro ufficiale di informazione della Commissione Europea denominato Europe Direct Abruzzo Nord-Ovest”.

“In un momento in cui i convegni teorici sull’argomento proliferano – spiega il presidente degli imprenditori della provincia – Ance L’Aquila fa una scelta diversa, operativa e concreta, dedicando una mattinata a casi reali portati dalle imprese in un a tu per tu con consulenti ricettivi e dinamici, per arrivare entro un mese a rispondere ai bandi pubblicati e da pubblicare”.

“Il Governo ha fatto la sua parte e ora chiede al settore produttivo di fare la propria. Ance L’Aquila ha risposto immediatamente dopo la pubblicazione dei bandi, facendosi tramite, in una occasione immancabile di rilancio dell’economia, per dare la possibilità alle imprese iscritte di inventare un futuro possibile per le nostre aziende e per l’occupazione, guardando oltre la ricostruzione e oltre la meteora del super bonus”, conclude Frattale.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: