I GIOVANI: 'NON VOGLIAMO PERDERE CASE'. GIULIO CARNEVALE: 'ERRORE ALTRUI'

FORESTALE SEQUESTRA CAMPUS A PIZZOLI UNDICI INDAGATI

di Giorgio Alessandri

8 Ottobre 2010 11:22

L'AQUILA – Il Comando Provinciale del Corpo Forestale dell'Aquila e il Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale ha eseguito il sequestro preventivo di un'area di circa ottomila metri quadrati a Pizzoli (L'Aquila) nell'ambito di un'inchiesta che vede undici persone indagate.

Sotto sequestro anche undici palazzine, per un totale di 139 appartamenti, i primi dei quali sono stati consegnati all'inizio del mese: si tratta del campus universitario situato tra il comune dell'hinterland aquilano e la località denominata Cavallari intitolato alla memoria Giulia Carnevale, giovane studentessa del frusinate deceduta a seguito del terremoto del 6 aprile 2009 in via XX settembre 79.

LE FOTO DEL SEQUESTRO

Le indagini sulla struttura , realizzata dalla ditta “Fer. Italia srl” con i fondi dell'associazione omonima “Giulia Carnevale”, sono iniziate nello scorso mese di agosto, quando la Soprintendenza chiese il pronunciamento della procura dopo aver ricevuto un esposto da Italia Nostra su presunte irregolarità nella realizzazione.

Le palazzine che già ospitano alcuni studenti non sarebbero state costruite secondo la normativa vigente, ovvero a più di 150 metri dal corso del fiume Aterno, situato in prossimità del campus, e sarebbe, pertanto, a rischio esondazione. La costruzione del complesso era stata annunciata in anteprima da Abruzzoweb il 28 luglio scorso e la foto si riferisce all'inizio dei lavori.

Tra gli undici indagati figura il sindaco di Pizzoli Angela D'Andrea, che ha messo la propria firma sulla concessione dei terreni per i lavori; i reati sono ascrivibili al danno ambientale, falso ideologico e violazione dei vincoli paesaggistici. Il valore complessivo dei beni immobili sequestrati sfiora i 20 milioni di euro. Altri avvisi di garanzia sono stati notificati agli  otto proprietari dei lotti, al legale rappresentante della ditta che ha eseguito i lavori, al progettista ed al direttore dei lavori, il responsabile dell'ufficio tecnico comunale.

Questi i nomi delle undici persone che hanno ricevuto l’avviso di garanzia nell’ambito dell’operazione che ha portato al sequestro del campus universitario di Pizzoli: Angela D’Andrea, sindaco di Pizzoli. Bruno Sabatini, responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Pizzoli. Avvisi di garanzia relativi alla ditta “Fer.srl”, che ha realizzato il campus: Giulio Carnevale, legale rappresentante. Elvira Pallisco. Sergio Palleschi, progettista. Avvisi di garanzia per i proprietari dei terreni. Marcello Drago, Oliver Drago, Patrizia Drago, Giuliano Drago. Ines Ponzi, Emma Ponzi.

“I reati contestati – afferma il Corpo Forestale sono: trasformazione urbanistica ed edilizia in violazione delle norme urbanistiche; mancanza di un piano di lottizzazione valido; progettazione e realizzazione in difformità alle prescrizione del P.R.G.; falso ideologico; realizzazione delle opere in area sottoposta a vincolo paesaggistico, senza la prescritta autorizzazione; realizzazione dell'opera non osservando la distanza minima di 150 m dal fiume Aterno (i manufatti risultano realizzati ad una distanza inferiore di 50 m rispetto all'argine del fiume ed in ogni caso ricadono all'interno della fascia di rispetto); danneggiamento delle bellezze naturali e dei luoghi e  violazione dei vincoli paesaggistici. I reati ascritti negli avvisi di garanzia sono stati tutti commessi in concorso tra gli indagati” 

Dal momento che all'interno del campus sono già ospiti alcuni studenti l'Autorità giudiziaria ha concesso un provvedimento ad hoc per consentirne l'entrata e l'uscita senza problemi.

“Se c'è stato qualche errore è stato commnesso da altri – ha commentato Giulio Carnevale, il papà della giovane studentessa a cui è intitolato il campus – speriamo che la situazione si risolva al più presto, soprattutto per il bene della città”.

Preoccupazione e rabbia tra gli studenti ospiti del campus: “Che colpa abbiamo noi? Abbiamo trovato con tanta fatica questi alloggi, tornando all'Aquila tra mille difficoltà, non vorremmo perderli proprio ora. Sembra che fino a mercoledì potremo rimanere. E poi?”.




ARTICOLI CORRELATI:

SEQUESTRO CAMPUS PIZZOLI: I NOMI DEGLI INDAGATI

SEQUESTRO CAMPUS PIZZOLI: LE REAZIONI DEGLI STUDENTI 

SEQUESTRO CAMPUS PIZZOLI: PARLA IL PAPA' DI GIULIA 

PIZZOLI, FORESTALE SEQUESTRA AREA DI OTTOMILA METRI QUADRATI. 11 INDAGATI 

UN CAMPUS UNIVERSITARIO A 20 CHILOMETRI DALL'AQUILA 

 CAMPUS UNIVERSITARIO PIZZOLI: PRONTI PRIMI 62 POSTI

CAMPUS UNIVERSITARIO A PIZZOLI ESPOSTO IN PROCURA L'AQUILA 

CAMPUS PIZZOLI: ARRIVANO I MOBILI DONATI DALLA CROCE ROSSA 

 

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore: