FOSSACESIA, AFFIDATI LAVORI PER ADEGUAMENTO SANITARIO ANTI COVID DELLA SCUOLA MATERNA DI MARINA

11 Gennaio 2022 14:08

Chieti: Cronaca

FOSSACESIA – Sono stati affidati i lavori di adeguamento degli spazi didattici della Scuola dell’Infanzia in via Lungomare a Fossacesia Marina, per il contrasto alla diffusione del Covid-19. La scuola è chiusa a causa della pandemia da marzo 2020 ed ora necessario procedere all’adeguamento per consentirne l’utilizzo nel rispetto della sicurezza, così come previsto dalle specifiche normative che regolano l’edilizia scolastica in base alle peculiarità delle condizioni d’uso imposte dalla tutela sanitaria derivante dal contrasto al Covid-19: cioé distanziamento tra studenti e tra quanti operano negli edifici a vario titolo; rigorosa osservanza dei parametri inerenti le condizioni di igiene e decoro e del benessere climatico derivante dalla climatizzazione e dall’aerazione dei locali.

Gli interventi sono stati possibili proprio grazie al fondo del Governo per l’emergenza Covid, che l’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco, Enrico Di Giuseppantonio, raccogliendo e facendo nostra l’istanza della Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo di P.D.Pollidori di Fossacesia, Rosanna D’Aversa, ha inoltrato richiesta e ottenuto il relativo finanziamento. L’importo dei lavori è di circa 29mila euro, affidati alla Ditta Stante Costruzioni, che avvierà presto gli interventi per concluderli entro due mesi. “Abbiamo avviato tutte le procedure per la riapertura della Scuola Materna della Marina -hanno spiegato nel corso di una riunione il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio e la Consigliera Comunale, Ester Sara Di Filippo, delegata alla Pubblica Istruzione. Era una priorità che ci eravamo prefissi di raggiungere già all’avvio del nuovo anno scolastico. Ora, grazie anche all’impegno del nostro Settore Tecnico guidato dall’ing. Alessandra Ferrante, abbiamo ottenuto i fondi necessari per mettere in sicurezza sanitaria il plesso a tutto vantaggio dei bambini e del personale scolastico.”

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: