FOSSACESIA: RISIEDE IN CASA VENDUTA ALL’ASTA E PRENDE RDC, DENUCIATA DISOCCUPATA

14 Ottobre 2022 14:52

Chieti - Cronaca

CHIETI  – I carabinieri della stazione di Fossacesia (Chieti) hanno denunciato per indebita percezione del reddito di cittadinanza una donna di 66 anni, disoccupata e con diversi precedenti, originaria di Torino di Sangro (Chieti).

Nel corso delle indagini svolte dai carabinieri sui percettori del beneficio residenti in quel Comune, è stato accertato che la donna aveva indicato, nella dichiarazione sostitutiva unica per ottenere il reddito di cittadinanza, di essere residente in un’abitazione del lungomare.





Dalle verifiche compiute presso gli uffici anagrafe e tecnico del Comune i carabinieri hanno però riscontrato che quell’immobile era stato pignorato e poi venduto all’asta nel 2006, mentre la donna vi aveva mantenuto la residenza. In oltre due anni la donna ha percepito circa 20 mila euro.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: