FRANCAVILLA: RAZZIA DI POLPI, GUARDIA DI FINANZA SORPRENDE TRE PESCATORI DI FRODO CAMPANI

18 Luglio 2022 10:50

Pescara - Cronaca

FRANCAVILLA – Nel corso della notte di giovedì tre individui provenienti dalla Campania che, organizzati anche con mezzi isotermici, sono stati individuati sul litorale di Francavilla al Mare, dalla Guardia di Finanza di Pescara.

Dopo ore di immersioni trascorse a passare al setaccio quasi 4 km chilometri di scogliera e con un bottino di oltre 100 chili di polipi, i pescatori di frodo sono riemersi trovandosi difronte i militari del Nucleo Sommozzatori della Stazione Navale di Pescara.

Tutto il prodotto ittico è stato prontamente rigettato in acqua poiché ancora vivo, mentre tutte le attrezzature utilizzate per la pesca notturna sono state sequestrate. Agli stessi sono stati inoltre elevati verbali per sanzioni amministrative pari a circa 18.000 euro.

Dall’inizio dell’anno, le Fiamme Gialle si sono imbattute diverse volte nel malvezzo della pesca di frodo; in ben otto circostanze sono state sequestrate reti da pesca posizionate in prossimità della riva, sanzionati pescatori sotto le piattaforme e sorpreso soggetti provenienti da Campania e Puglia che si sono dedicati nottetempo ad una intensiva attività di pesca illegale.

“La Guardia di Finanza”, sottolinea il Tenente Colonnello pilota Donato Vito Antresini, Comandante del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Pescara, “oltre a tutelare un’economia sana, nel profondo rispetto per chi esercita questo tipo di attività in maniera professionale e regolare, tiene in particolar modo ad evidenziare quanto possa essere rischioso svolgere questo tipo di pesca soprattutto durante le ore notturne. I pescatori di frodo infatti si immergono da soli e per molte ore, mettendo a repentaglio la loro vita. È importante ricordare come alla Guardia di Finanza, unica Forza di Polizia operante sul mare per garantire la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, è anche affidata una funzione concorsuale nelle attività di prevenzione e contrasto degli illeciti in materia ambientale, tanto a terra quanto in ambiente marino”

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: