FUGHE DI GAS, SINDACO DI CUPELLO RISPONDE A “REPORT”: “POLEMICHE STERILI, QUI NESSUNA ANOMALIA”

7 Aprile 2022 10:15

Chieti - Abruzzo

CUPELLO – “Nell’ultima puntata della trasmissione Report è andato in onda un servizio sulla centrale Stogit di Fiume Treste, in località Montalfano di Cupello; il servizio, realizzato il giorno 12 agosto dello scorso anno dalla Società Clear Air Task Force, si riferisce a talune emissioni di metano in atmosfera evidenziate con una speciale termocamera. Sulla questione intendo fornire alcune precisazioni: all’esito del sopralluogo effettuato dagli operatori, il Sindaco Graziana Di Florio tempestivamente, con nota del 18 agosto 2021, interessava della questione la Società STOGIT, nonché l’ARTA, la Asl competente, i Vigili del Fuoco e la prefettura di Chieti”.





Il sindaco di Cupello Fernando Travaglini ha voluto fare chiarezza in merito all’inchiesta del programma Rai “Report” dal titolo “La grande fuga”, che indagava sulle emissioni di gas serra diffuse in atmosfera dai distributori di gas metano italiani. Tra gli impianti finiti sotto la lente d’ingrandimento del programma, lo stoccaggio gas Fiume Treste, uno dei più grandi d’Europa della Stogit, considerato “impianto a rischio di incidente rilevante”.

“Nello specifico, veniva segnalata la ‘sospetta fuoriuscita di gas metano’ dagli impianti Stogit, con contestuale richiesta di chiarimenti e ulteriori verifiche. A tale sollecitazione, l’azienda replicava fornendo a tutti i succitati enti di controllo, con articolata nota, i chiarimenti richiesti, evidenziando che non si trattava di emissioni anomale, ma di ’emissioni fuggitive convogliate a camino derivanti dal normale esercizio dell’impianto, di cui i relativi dati sono contabilizzati e trasmessi con report annuale agli enti competenti'”sottolinea il il sindaco.





“Nel contempo, nessuno degli enti di controllo rilevava particolari criticità. Il comune di Cupello, quindi, ha operato con immediatezza e responsabilità, al solo fine di assicurare, come del resto ha sempre fatto, la tutela della salute e della sicurezza dei propri cittadini”.

“Lasciamo ad altri, come nello stile della nostra amministrazione, le polemiche sterili, rammentando a taluni che il vicesindaco vive da sempre, con la propria famiglia, di fronte all’impianto e pressoché quotidianamente ha interlocuzione con azienda e enti pubblici per scongiurare ogni rischio” conclude Travaglini.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: