GIORNO DEL RICORDO: SINDACO CHIETI, “I MORTI SONO TUTTI UGUALI”. CELEBRATE VITTIME DELLE FOIBE

10 Febbraio 2024 18:00

Chieti - Cronaca




CHIETI – Con la deposizione di una corona nel luogo che ricorda le vittime delle foibe e Norma Cossetto, è stato celebrato oggi a Chieti il Giorno del Ricordo. Presenti, tra gli altri, il sindaco Diego Ferrara, una rappresentanza della Polizia Locale che ha portato il gonfalone e l’ex consigliere comunale Marco Di Paolo. A un ordine del giorno presentato in Consiglio comunale da quest’ultimo, all’epoca capogruppo di Fratelli d’Italia, si deve l’istituzione, nel 2017, del largo “Martiri delle foibe” in un’area verde a Chieti Scalo.





“Oggi commemoriamo le vittime dell’odio e della follia, non dico neanche della guerra, odio e follia – ha detto Ferrara nel suo intervento – Circa diecimila persone dell’Istria e della Dalmazia che sono state barbaramente uccise, trucidate come vendetta per un sospetto. Per pudore ovviamente non dico che i morti sono tutti uguali, perché dovrebbe essere una normalità questa, anche se per tantissimo tempo si è fatto del negazionismo rispetto a questo evento. Negazionismo che la mia presenza ovviamente confuta in maniera decisa e netta – ha aggiunto Ferrara – I morti sono tutti uguali, sono vittime della follia della guerra e di tutto quello che attiene alla guerra e le conseguenze le stiamo vedendo tuttora con vari teatri e scenari di guerra. Che tutto questo abbia fine non è soltanto una speranza, ma una certezza che dobbiamo perseguire”. (ANSA).

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©






    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale





    Commenti da Facebook

    RIPRODUZIONE RISERVATA
    Download in PDF©


      Ti potrebbe interessare:

      ARTICOLI PIÙ VISTI:


      Abruzzo Web