FRONTALE SULLA STATALE 260 PICENTE ALL'ALBA DEL 14 APRILE SCORSO:
IL RAGAZZO DOVRA' RISPONDERE DI OMICIDIO STRADALE

GIOVANE MADRE MORTA IN INCIDENTE: 22ENNE DI MONTEREALE A PROCESSO

8 Ottobre 2019 09:05

L’AQUILA – Dovrà affrontare il processo con l'accusa di omicidio stradale, Mario Marini, il 22enne originario di Montereale (L'Aquila), residente a Cagnano Amiterno (L'Aquila), che il 14 aprile scorso, alle 5,30, ha causato un terribile incidente stradale andando a sbattere contro l'auto condotta da Serena Durastante, la mamma di 32 anni di Cesaproba, frazione del comune di Montereale, che ha perso la vita nel violento impatto avvenuto sulla Statale 260 Picente.

Il giovane, che è assistito dagli avvocati Antonio e Francesco Valentini, è agli arresti domiciliari.

L’udienza relativa al processo con il rito immediato è fissata per il primo aprile prossimo, ma la data è destinata a cambiare perché la difesa è decisa a chiedere l’accesso a uno dei riti alternativi, per il quale è nei termini.





L’arresto del 22enne è scattato in seguito al fatto che dopo il ricovero in ospedale gli esami avevano dimostrato un elevato tasso alcolemico: secondo le indagini condotte dai carabinieri proprio guidando ubriaco, il giovane studente di ingegneria che tornava da una festa di laurea, avrebbe invaso la corsia provocando un frontale contro l’auto della sfortunata ragazza, mamma di due figli, che stava andando a lavorare in una casa di riposo di Barete.

Dopo la convalida, lo studente è stato dimesso ed è stato trasferito nella sua abitazione.

La famiglia della vittima è assistita dall'avvocato Ernesto Venta. (a.c.p.)

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!