GIOVANE MUORE IN INCIDENTE A L’AQUILA: ”CIAO CECI, CONTINUERAI A VIVERE DENTRO DI NOI”

22 Luglio 2019 11:16

L'AQUILA – Un drammatico incidente, una vita spezzata troppo presto, un dolore immenso per chiunque l'abbia conosciuta, una morte “surreale”, “inspiegabile”, un vuoto incolmabile.

“Una ragazza solare, sempre pronta a mettersi a disposizione del prossimo, la prima ad aiutare gli altri nei momenti di difficoltà, una persona eccezionale, un'amica fidata”, “Continuerai a vivere dentro di noi…Ciao Ceci”.

Gli amici ricordano così Cecilia Marottoli, l'aquilana che sabato sera, in un tragico incidente, ha perso la vita a soli 23 anni.

La giovane era a bordo di un fuoristrada che si è ribaltato mentre percorreva una zona impervia sul monte Giano; con lei un 31enne di Antrodoco, F.S., riuscito a salvarsi. È stato lui a lanciare l'allarme. Una volta sul posto i medici hanno provveduto ad intubare la 23enne, tentando di rianimarla per circa un’ora, ma Ccecilia non ce l'ha fatta.

In queste ore sono tantissimi i messaggi dedicati a Cecilia sui social, gli amici hanno fatto fatica ad accettare quella che in molti hanno definito “un'assurda verità”.

“Per me tutto surreale, non si fa così sai? Anche perché se avessi saputo che giovedì sera fosse stata l'ultima volta, ti avrei stretta ancora più forte… Non potrò aspettarti più per una chiacchiera sul divano, ma prometto che 'ti porterò' in una della nostre uscite fotografiche… per immortalare questa volta le stelle, mentre tu mi darai ancora consigli sulle impostazioni della reflex. Ad ogni scatto penserò a te”, scrive un'amica di Cecilia.





“Sei arrivata nella mia vita in un periodo davvero brutto,in un periodo in cui ero tremendamente sola e fragile e tu con la tua grinta e il tuo sorriso mi hai presa e accolta nella tua vita”, si legge in un altro post. 

E ancora: “Un anno fa eri con me per festeggiare il giorno più bello della mia vita. Sei stata fiera di me, del tuo amico psicologo che era sempre disposto ad ascoltarti. E io sono tuttora fiero di te, perché sempre curiosa e con una voglia irrefrenabile di confrontarti e migliorarti. Ti ho visto piangere, perché la tua umanità era sopra ogni cosa. Ti ho visto ridere, perché la tua ironia era al di sopra di ogni difficoltà. A soli 23 anni con un cuore pronto ad accogliere l'amore. Custodirò il tuo sorriso, la tua ironia, il tuo sguardo, la tua voce, le tue parole, il tuo coraggio. Oggi, a distanza di un anno, è il giorno più brutto della mia vita. A chi non respira più con me. Ma continua a vivere al mio fianco”, è il messaggio di un amico della giovane.

“Non so perché Dio prenda con sé le anime più belle… Forse anche lui ha bisogno di circondarsi di amore e sincerità… So solo che stavi diventando una donna meravigliosa… Forte, fiera, generosa, con tanto amore nel cuore. Doti ahimè troppo rare al giorno d'oggi… Non c'è pensiero o parola che possa essere di conforto in questi casi. So solo che mi mancherai e che ti porterò sempre nel cuore Cecilietta mia”, si legge ancora su Facebook. 

“La tua forza,il tuo essere forte,sicura e anche immensamente fragile facevano di te una donna già molto più matura di me che sono più grande di te. Ricordo i tuoi rimproveri, che alle volte mi contrariavano,ma solo perché erano dannatamente giusti. Mi mancherà il fatto di averti accanto, di non poterti dir almeno un’ultima volta grazie di avermi salvato la vita in quel periodo. Grazie di essere stata per me quell’ancora di salvezza. Ti porterò sempre con me nel mio cuore e sappi che ti voglio bene”, scrive un'amica della 23enne.

Studentessa di Biotecnologie all'Università dell'Aquila, volontaria della Croce Rossa, Cecilia è ricordata da tutti come una persona straordinaria: il Comitato della Croce Rossa di Rieti ha espresso “il proprio profondo cordoglio per la prematura e improvvisa scomparsa della collega volontaria”, così come quello dell'Aquila “Quando vola in cielo una giovane volontaria non ci sono parole per esprimere il dolore di tutta la grande famiglia della Croce Rossa Italiana. Addio Cecilia, riposa in pace”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!