GIULIO PETRILLI IN TERAPIA INTENSIVA DOPO EMBOLIA POLMONARE. LIRIS, “AUGURI DI PRONTA GUARIGIONE”

27 Settembre 2023 21:28

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA – Momenti di apprensione nell’Aquilano per Giulio Petrilli, colpito da un’embolia polmonare e ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Avezzano.

A darne notizia il senatore aquilano Guido Liris: “Invio un sincero e fraterno augurio di pronta guarigione a Giulio Petrilli. Sono vicino a tutti i suoi familiari convinto che un combattente come lui, al quale non mi ha mai accomunato alcuna posizione politica ma al quale ho sempre riconosciuto grande coerenza e impegno, riuscirà a superare anche questa dura prova”.





Petrilli,  ex dirigente di Rifondazione Comunista, portavoce dell’associazione per il diritto al risarcimento per ingiusta detenzione a tutti gli assolti, nel 1980, allora ventenne, venne accusato dai magistrati di essere uno dei capi di Prima Linea. Con la pesantissima accusa di “banda armata” venne arrestato. L’imputazione gli è costata sei anni di carcere, in un regime simile al 41 bis. Qualche tempo dopo, la tesi dell’accusa viene smontata. Nel 1986 la Corte d’Appello di Milano lo ha assolto e, tre anni dopo, anche la Cassazione ha confermato la sua innocenza. Petrilli da anni si batte per vedere riconosciuti i danni per ingiusta detenzione.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: