GIUNTA L’AQUILA, SI ALLUNGANO I TEMPI:
ATTESE DELEGHE ASSESSORI DEL BIONDI BIS

5 Luglio 2022 21:53

L'Aquila - Politica

L’AQUILA – Definita la squadra, dopo giorni di intense trattative, che sono già costate qualche attrito all’interno della coalizione di centrodestra, si allungano i tempi e si lavora ancora per le deleghe da assegnare ai nove assessori che compongono la Giunta del Biondi bis, che è stata presentata alla città dell’Aquila ieri mattina, nel corso del primo Consiglio comunale.

Resta ferma l’intenzione espressa dal sindaco Pierluigi Biondi (FdI), rieletto al primo turno lo scorso 12 giugno con oltre il 54% dei voti a capo della coalizione di centrodestra, di assicurare continuità assegnando gli stessi ruoli ai riconfermati, anche se non si esclude qualche novità. Si continua a trattare anche per la presidenza delle Commissioni.

Questi i nomi dell’esecutivo comunale: Raffaele Daniele (vice sindaco), Ersilia Lancia, Vito Colonna, tutti e tre di Fdi, Laura Cucchiarella, Fabrizio Taranta e Francesco De Santis (Lega), Roberto Tinari (Fi), Manuela Tursini (L’Aquila Futura) e Paola Giuliani, avvocato ed ex dirigente comunale di lungo corso del Comune dell’Aquila. Presidente del Consiglio Roberto Santangelo, consigliere regionale di Azione politica e vice presidente del consiglio regionale abruzzese, che a capo della lista civica L’Aquila Futura è stato il più votato alle elezioni del 12 giugno collezionando 1.196 preferenze.

Daniele dovrebbe conservare le stesse deleghe del primo mandato, come Commercio, Attività Produttive, Ricostruzione beni pubblici. Lo stesso dovrebbe valere per Colonna, con una novità: conserverebbe Opere pubbliche Patrimonio, manutenzioni ordinarie e straordinarie, Lavori pubblici ed espropri, Sport, ma non la ricostruzione privata, che potrebbe andare a Tinari. Taranta invece conserverebbe ambiente, rifiuti, energia, sicurezza urbana.

Per quanto riguarda gli assessori al primo mandato, in attesa dell’ufficialità, a Ersilia Lancia, tra le altre, potrebbe andare il Turismo, delega che apparteneva a Fabrizia Aquilio, della Lega. A Paola Giuliani potrebbe essere assegnata la Mobilità, prima di Carla Mannetti (FdI); a Tursini spetterebbero le deleghe già assegnate a Francesco Bignotti: Agricoltura, Politiche sociali, Politiche educative e scolastiche, Asili nido, Politiche abitative, Politiche per l’immigrazione, Assistenza alla popolazione, Politiche per gli studenti universitari, Partecipazione. A Laura Cucchiarella Polizia locale e frazioni. A Francesco De Santis quelle che erano di Daniele Ferella,  Urbanistica, Edilizia, Pianificazione, Ispettorato urbanistico, rapporti tra la giunta e il consiglio comunale.

Il sindaco, potrebbe conservare la delega alla Cultura.

Tutte ipotesi ancora da confermare, anche se,  come anticipato dallo stesso Biondi: “Le deleghe le comunicheremo nei prossimo giorni, ci sarà sostanziale continuità negli assessori riconfermati e anche negli assessorati dove sono stati riconfermati uomini e donne dello stesso partito. Per il resto stiamo finendo di mettere a punto la ripartizione, voglio evitare di fare una cosa improvvisata, che possa generare sovrapposizioni nei settori, nei prossimi anni occorrerà lavorare in maniera puntuale, precisa e razionale. In ogni modo la macchina comunale continuerà in questo giorni a lavorare a pieno ritmo”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: