DELIBERATA ANCHE LA PARTECIPAZIONE A EXPO DUBAI 2020: COSTERA' 600 MILA EURO

GIUNTA REGIONALE: REVOCATI I VERTICI ASP, PACE MARSILIO-FIORETTI

23 Ottobre 2019 15:58

L'AQUILA – Dopo due round a vuoto, si è finalmente il risolto il caso legato alle nomine della governance della Asp, l'Azienda pubblica di servizi alla persona di Pescara. 

Evitato, dunque, un nuovo scontro tra il governatore Marco Marsilio e l'assessore esterno della Lega Piero Fioretti, che nella giunta odierna ha portato sul tavolo i due provvedimenti di revoca e di nomina del commissario.

Lo scorso 10 settembre la giunta regionale, su proposta dell'assessore alle Politiche sociali, Piero Fioretti, aveva nominato Oreste Di Lorenzo nuovo presidente dell'Asp, affiancandolo da Achille Ursini.

A seguito di un esposto pervenuto al Difensore civico, l'Avvocatura regionale aveva condiviso la tesi di alcune irregolarità. A quel punto Marsilio aveva invitato Fioretti a provvedere a sanare subito la situazione. Nonostante questo l'assessore leghista, già nel mirino per la nomina della moglie, Caterina Longo, anch'ella leghista, nella Commissione adozioni internazionali, incarico poi non accettato, aveva portato sul tavolo la nomina dello stesso Di Lorenzo come commissario. E così Marsilio lo aveva nuovamente invitato a correggere i suoi intenti. Fino ad oggi, con la nomina di un funzionario regionale, Renata Durante, come commissario.






La giunta ha anche approvato lo schema di accordo di collaborazione tra la Regione Abruzzo e il Commissario Generale di Sezione per l’Italia per partecipare all’Esposizione Universale di Dubai 2020 e quindi presenti al Padiglione Italia. A comunicarlo è l’assessore regionale alle Attività Produttive Mauro Febbo.

“Sin dall'inizio – dice Febbo – la Regione ha creduto e sostenuto la partecipazione dell’Abruzzo a questo importante evento internazionale attraverso l’esposizione delle sue eccellenze. Utilizzeremo specifiche risorse pari a 600 mila euro del Programma Par Fsc Abruzzo 2007/13 che documenteremo per le attività che svolgeremo  a differenza dei 3 milioni di euro utilizzati per l’Expò di Milano con risultati del tutto discutibili. Oggi invece la Regione Abruzzo – sottolinea Febbo – lavora in maniera convinta e spedita per trovarsi pronta al meglio all’Esposizione Universale di Dubai 2020 che per sua natura è un evento internazionale in ragione del numero e della natura dei Paesi Partecipanti previsti. Infatti a Dubai è prevista la partecipazione di 25 milioni di visitatori di cui il 75% provenienti da Paesi emergenti come Cina, india e Indonesia dove abbiamo un PIL a due cifre”.  

“Adesso – continua Febbo – costituiremo un apposito Comitato regionale di Progetto istituito con successivo atto di competenza da parte del Direttore del Dipartimento Sviluppo Economico – Turismo, composto da un rappresentate per ciascun soggetto istituzionale, coinvolto nelle attività. Ricordo come la Regione Abruzzo ha già partecipato all’incontro con il Commissario generale di sezione per l’Italia Paolo Glisenti e del Curatore artistico del Padiglione Italia Davide Rampello sullo stato di avanzamento del Progetto per Expo 2020 Dubai e sulle modalità di partecipazione delle Regioni, presso la Conferenza Delle Regioni e Delle Province Autonome, in data 1/08/2019″.

“Successivamente la Regione Abruzzo ha contemporaneamente avviato un percorso di coinvolgimento degli Stakeholder potenzialmente interessati, al fine di far emergere l’interesse del territorio ad una partecipazione strutturata e mirata a alla manifestazione internazionale Dubai 2020, anche in coerenza con le traiettorie di sviluppo delineate nella Strategia di Specializzazione Intelligente 2017 -21. Infatti oggi abbiamo sul tavolo proposte e candidature di molte eccellenze del nostre territorio regionale con idee innovative e importanti come quelle di società importanti come la Fater, Walter Tosto, Rolli, Proger, Automotive della Valla di Sangro unitamente alle Camere di Commercio e Università e tante altre ancora che stanno arrivando”.  

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!