GOVERNO: NAZARIO PAGANO NOMINATO PRESIDENTE COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI DELLA CAMERA

9 Novembre 2022 15:40

Pescara - Politica

PESCARA – Nazario Pagano, deputato di Forza Italia, e coordinatore regionale del partito è stato nominato presidente della Commissione e affari costituzionali della Camera.

La commissione affari costituzionali si occupa di tutte le materie legislative del parlamento e del governo e nello specifico di valutare progetti di legge di revisione alla Costituzione e altre leggi costituzionali, e, per quanto riguarda la legislazione ordinaria l’ordinamento generale della pubblica amministrazione.

Pagano, avvocato 65enne pescarese, è stato per sei volte consigliere comunale di Pescara, consigliere regionale e presidente del consiglio regionale, eletto poi senatore nella scorsa legislatura, ricoprendo l’incarico di vice Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Senato. E stato rieletto deputato alle elezioni del 25 settembre.





“Considero la nomina a presidente della Prima Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati come un importante attestato di fiducia e stima alla mia carriera politico istituzionale che mi impegno a onorare al meglio – ha dichiarato Pagano ai margini della votazione dei componenti delle commissioni della Camera dei Deputati, in corso questo pomeriggio a Montecitorio.

“Per avermi proposto e sostenuto in un incarico così prestigioso – ha continuato Pagano – vorrei ringraziare il presidente Silvio Berlusconi, i capigruppo Licia Ronzulli e Alessandro Cattaneo, e tutti gli onorevoli colleghi di Forza Italia. Vorrei inoltre ringraziare le decine di migliaia di cittadini e sostenitori che lo scorso settembre, con il loro voto, mi hanno permesso di raggiungere un traguardo così significativo. Nel corso di una legislatura che sarà sicuramente caratterizzata da una fase costituente e di riforme, sento profondo il senso di responsabilità e onore per questo prestigioso ruolo che cercherò di assolvere con il massimo impegno sempre al servizio degli italiani e del Paese”.

Scrivono in una nota Gabriele De Angelis, coordinatore provinciale FI, Giorgio De Matteis, vice-coordinatore provinciale FI e Stefano Morelli, coordinatore comunale Fi di L’Aquila: il prestigioso incarico, a lui affidato, è anche un segno di attenzione per il nostro territorio da parte di Silvio Berlusconi. Possiamo dire che è il cuore pulsante del Parlamento e della legislazione italiana ed infatti è stata sempre presieduta da giuristi e politici di grande spessore come Labriola, Maccanico e violante per citarne solo alcuni. Siamo certi che l’On. Pagano sarà all’altezza del ruolo che questo ruolo comporta e possa dare un concreto aiuto al nostro Abruzzo”.





Nella nota, Fi ricorda che la commissione nella sua attività “si riferisce ai settori normativi e di azione dell’amministrazione dell’interno: sicurezza pubblica, enti locali, immigrazione, affari di culto, servizio elettorale, mentre ha una competenza generale sulle regole dell’agire politico: legge elettorale, statuto e finanziamento dei partiti, forme della comunicazione politica”.

“Nella grande attività consultiva pronuncia il suo parere, per lo più nella sede ristretta di un’apposita sottocommissione su quasi tutti i disegni di legge e gli emendamenti all’esame delle altre commissioni, valutandone la compatibilità a diversi parametri: precetti costituzionali, organizzazione della pubblica amministrazione, princìpi generali dell’ordinamento, qualità legislativa e corretta collocazione delle nuove norme nel sistema delle fonti del diritto. Una peculiare funzione consultiva riguarda i presupposti costituzionali dei decreti-legge. Infine, rende pareri sia alle altre commissioni sia all’Assemblea della Camera dei deputati al fine di valutare la conformità dei disegni di legge e degli emendamenti all’assetto costituzionale del riparto delle competenze normative tra lo Stato e le regioni”, spiega ancora Fi L’Aquila.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: