GUARDIAGRELE: FINANZIATI 700MILA EURO PER NUOVO PALAZZETTO DELLO SPORT

15 Settembre 2021 08:54

Chieti: Politica

GUARDIAGRELE – Il Dipartimento dello Sport ha assegnato al comune di Guardiagrele 700mila euro di contributo sulla base del progetto per la realizzazione di un palazzetto dello sport che era stato predisposto dalla giunta Dal Pozzo.

“Il nostro progetto – si legge nella nota del gruppo consiliare “Guardiagrele il bene in comune”  – era stato già finanziato dal Credito sportivo con fondi in cassa da un anno.

L’amministrazione Di Prinzio, dopo una campagna elettorale nella quale aveva pesantemente condannato la nostra scelta considerandola inutile e gravosa per le casse del comune – prosegue – ha smentito sé stessa certificando la bontà e la lungimiranza del nostro lavoro sul palazzetto che non era né una marchetta elettorale né una spesa insostenibile”.

Il finanziamento è stato assegnato a seguito della partecipazione al bando “Sport e Periferie” pubblicato lo scorso anno al quale la giunta comunale ha partecipato con il progetto che la precedente amministrazione aveva predisposto, ma, anziché ridurne il costo lo ha aumentato.

“Ci siamo trovati di fronte al paradosso – spiega il gruppo politico – per il quale il nostro progetto di 2 milioni e mezzo giudicato troppo costoso, attaccato in ogni modo, anziché essere cancellato o ridotto nella spesa, è stato addirittura portato a 3milioni e 200mila euro.

Siamo certamente soddisfatti di questo traguardo del quale abbiamo posto le basi perché è chiaro che se non avessimo lasciato in eredità anche questo, la giunta non avrebbe mai intrapreso questa strada.

Dobbiamo solo augurarci che ci sia un sussulto di onestà intellettuale negli attuali amministratori nel racconto di questa partita e, soprattutto, confidiamo nell’avvio immediato dei passi successivi visto che a fine anno è previsto il termine per l’aggiudicazione dei lavori.

Sarebbe una colpa gravissima – aggiunge – vedersi sottrarre fondi e opportunità a causa di una situazione di fermo che perdura da mesi su questo e su molti altri fronti”.

“Adesso – conclude il gruppo – ci aspettiamo toni trionfali sul risultato ottenuto e nessun cenno a quello che ha consentito di arrivarci, ma per fortuna la storia e le carte raccontano come stanno le cose.

Triste destino quello di Di Prinzio e dei suoi di dover portare avanti il nostro lavoro e doversi continuamente rimangiare la parola data ai propri elettori. Si chiama continuità amministrativa, ma questa lezione non l’hanno ancora imparata!”

 

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: