HONEYWELL: FEBBO, ”CESSIONE DA NOTAIO A CINESI BEOMARC”

14 Dicembre 2019 15:30

ATESSA – Dopo una lunga vertenza si concretizza la vendita della Honeywell di Atessa (Chieti) ai cinesi della Baomarc, secondo produttore mondiale di acciaio.

“Giovedì 19 dicembre a Milano verrà stipulato l'atto notarile tra la Honeywell e Baomarc dove si chiude definitivamente il passaggio e la vendita tra le due società – dice l'assessore regionale alle Attività produttive Mauro Febbo – L'accordo è stato raggiunto a ridosso del recente incontro del 2 dicembre scorso svoltosi al Mise, dove Honeywell e Baomarc si erano impegnate a definire cessione azienda entro fine anno. Ovviamente non sono mancati in questi mesi un po' di malumori da parte dei sindacati e delle parti coinvolte visto i ritardi accumulati e il continuo slittamento di data”.

Della data dell'atto notarile oltre che Febbo è stato informato contestualmente anche il Ministero.





“Ricordo – sottolinea Febbo – come la cessione rappresenta il primo atto concreto di una lunga e travagliata vertenza che proprio per i tempi procrastinatisi stava ingenerando diffidenza e malessere soprattutto per gli ex lavoratori. Ora stipulato l'atto ci aspettiamo rispetto del cronoprogramma indicato dalla Baomarc che si è impegnato ad una prima selezione di 20 unità lavorative entro tre mesi, 90 entro i successivi mesi e 52 maestranze entro 24 mesi. Come concordato in sede Ministeriale – conclude l'assessore Febbo – appena dopo l'Epifania ci sarà un nuovo ed ulteriore incontro per verificare punto per punto la transazione tra Honeywell e la Baomarc”.

In sede Mise la data indicata è stata il 9 gennaio 2020, appunto per la verifica sulla reindustrializzazione e sugli impegni assunti dalle due aziende. L'azienda americana Honeywell, produttrice di turbo compressori, ha licenziato oltre 320 lavoratori nel giugno 2018 dopo la decisione di delocalizzare in Slovacchia.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!