“I LOVE ABRUZZO UN SUCCESSO, RUGBY L’AQUILA SSD UNA SFIDA”. SCOPANO, “SPORT VOLANO DEI TERRITORI”

25 Agosto 2021 12:47

L'Aquila: Sport

L’AQUILA –  “Per una impresa la responsabilità sociale deve esprimersi anche nel sostenere attività nel campo dello sport, soprattutto in una situazione segnata dalla pandemia, in cui c’è bisogno di ripartire, di trovare momenti di serenità. Non solo per l’ovvio e giusto ritorno di immagine, una impresa prospera se anche il territorio è prospero, vivo, dinamico, non condivido affatto il detto popolare ‘sta bene Rocco, sta bene tutta la rocca'”.

Questi i temi al centro dell’intervista di Abruzzoweb all’imprenditore aquilano Mauro Scopano, amministratore unico di Aterno Gas & Power, azienda aquilana con sede centrale in via Vicentini, leader in Abruzzo nella fornitura di gas metano ed energia elettrica.

Protagonista come main sponsor di “ I Love Abruzzo”, kermesse tennistica itinerante ed innovativa voluta dalla Regione Abruzzo, che ha visto in campo fino al 22 agosto 2.300 atleti provenienti da tutta Italia e dal mondo, toccando ben nove città. La nuova sfida è invece rappresentata dall’appena costituita società Rugby L’Aquila Ssd, di cui è presidente e che parteciperà al campionato di serie C al via il prossimo 17 ottobre.

Durante questi quattro mesi di durata del circuito che hanno portato atleti da tutto il mondo sul nostro territorio, che creato anche un importantissimo indotto, visibilmente percepibile da parte di tutti gli operatori economici. L’efficacia di questa iniziativa è certificata anche dal fatto che il direttore della kermesse, Luca Del Federico è stato contattato da più parti per poter riproporre una iniziativa simile in altri territori del nostro Paese”.

“Un riconoscimento importante – aggiunge Scopano. – è arrivato da tutto il mondo del tennis, sul livello dell’impianto e della strutturazione di questa iniziativa. Un motivo di orgoglio per  tutti noi che abbiamo contribuito alla realizzazione dell’evento”.

Tiene dunque sottolineare Scopano: “Lo sport esprime un’importante fetta del pil. ha un grande valore economico e di ritorno di immagine, ma il discorso non è limitato a questo aspetto: esiste anche una responsabilità sociale delle imprese  che devono spingerle a sostenere attività del genere soprattutto in questo momento, segnato ancora dell’emergenza pandemica, che possano dare un po’ di serenità alla popolazione, un motivo di aggregazione e dello stare insieme, nel rispetto ovviamente delle normative anti contagio e in piena sicurezza”.

E stessa responsabilità sociale assicura Scopano è sottesa alla sua decisione di lanciarsi nell’avventura del rugby L’Aquila Ssd, assieme all’avvocato Marco Castellani, vicepresidente tributarista Guido Passerini, tesoriere l’imprenditore Berardino De Angelis consigliere. Squadra, con già 21 giocatori,  iniziato ieri gli allenamenti, guidati dal primo allenatore, Massimo Di Marco, dal direttore tecnico Alessandro Cialone, dall’allenatore degli avanti Luigi Milani e dell’allenatore dei tre quarti Roberto D’Antonio, dal preparatore atletico Concetta Milanese.

“Anche questa iniziativa riguarda il territorio – spiega Scopano -. Rugby L’Aquila Ssd è una risorsa non solo della città,  ma un patrimonio di tutto l’Abruzzo. Abbiamo un percorso di medio lungo periodo davanti che ha l’ambizione di dare lustro alla gloriosa storia del rugby aquilano. Ora siamo impegnati a correre contro il tempo per organizzarci, per strutturarci, visto che siamo nati da appena un mese. Verrà anche il momento cercare una stretta collaborazione una grande unità di intenti con le altre società rugbistiche del territorio”.

E conclude: “riscontro molto molto entusiasmo, in primis da parte dei giocatori oltre che dalla società e dallo staff tecnico. Voglio ricordare soprattutto che alcuni ragazzi hanno deciso venire con noi pur potendo ambire a campionati di categoria superiore. Il segno che credono fortemente in questo progetto”.

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: