“I MESSAGGERI D’ABRUZZO NEL MONDO”, AI GIARDINI D’AVALOS IL NUOVO LIBRO DI DOM SERAFINI 

20 Giugno 2021 09:21

VASTO – Il nuovo libro del newyorkese Dom Serafini sulle eccellenze abruzzesi all’estero non poteva non essere presentato a Vasto (Chieti) dalla chef Rosanna Di Michele, l’ambasciatrice delle eccellenze culinarie abruzzesi in America. Infatti, Rosanna presenterà il secondo volume de “I Messaggeri d’Abruzzo nel Mondo” presso i Giardini D’Avalos di Vasto sabato 17 luglio, a partire dalle ore 21,00.

Con Rosanna interverranno Antonio Bini, direttore della rivista Abruzzo nel Mondo, e Marco Signori, direttore del quotidiano online Virtù Quotidiane.

Alla presentazione, Bini fornirà dettagli sul suo intervento incluso nel libro: “Gli abruzzesi non sono solo quelli che risiedono nella regione. Quanti vivono oltre i confini regionali e nazionali superano infatti quelli ‘rimasti’ nella propria terra d’origine in Abruzzo”.

Il nuovo libro di Serafini, pubblicato da Edizioni Il Viandante, raggruppa 100 personaggi di origini abruzzesi attualmente residenti in vari paesi del mondo. Si tratta di 100 personaggi che si vanno ad aggiungere ai primi 100 apparsi nel primo volume de “I Messaggeri”, uscito lo scorso luglio. Sono tutti personaggi che tornano in Abruzzo ogni domenica, seppur nella rubrica curata da Serafini da New York City per il quotidiano Il Messaggero, poi raccolti in un volume come quello che verrà presentato.

Dei 100 personaggi descritti nel secondo volume, 32 provengono dalla provincia di Chieti. I nomi ed i paesi di provenienza sono elencati sulla pagina Facebook del libro. Questi personaggi hanno poco a che fare con la vecchia emigrazione stile “valigia di cartone”, e invece molto con la più attuale “fuga di cervelli”. Per questo motivo il libro offre spunti che vanno oltra la semplice curiosità. I giovani potrebbero usarlo come riferimento per una possibile carriera all’estero, e gli adulti regalarlo ai giovani per aiutarli ad indirizzarsi verso carriere di successo, in svariati campi, usando queste storie come riferimento e fonte di ispirazione.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: