IL GIRO D’ITALIA SALTA MONTESILVANO COLLE, RIFONDAZIONE COMUNISTA PESCARA:”STRADE MALMESSE E TAGLIO FONDI REGIONALI”

15 Ottobre 2020 09:50

MONTESILVANO – “È strano che nessuno abbia notato il cambio di percorso della tappa n.10 del Giro d’Italia Lanciano-Tortoreto di martedì. Inizialmente era previsto il passaggio da Montesilvano Colle, attraverso la strada provinciale n.25 che collega Spoltore al borgo per poi scendere da Via Palmiro Togliatti fino all’incrocio con Via Vestina. A causa delle strade malmesse e del taglio da parte della giunta regionale di centrodestra dei fondi messi a disposizione per la manutenzione straordinaria delle strade interessate dal passaggio della “carovana rosa”, la provincia di Pescara e l’organizzazione del Giro hanno deciso di escludere dal percorso Montesilvano Colle, “borgo autentico d’Abruzzo”. I corridori da Spoltore sono transitati da Cappelle sul Tavo per poi imboccare Via Vestina e la strada Nazionale Adriatica fino all’arrivo a Tortoreto”.

E’ quanto si legge in una nota di Rifondazione comunista Pescara.

“È tutto scritto nero su bianco sulla determina n. 2020-0000822 del 24/09/2020 “Interventi urgenti in materia di sicurezza viaria per il transito del Giro d’Italia 2020 – Approvazione Progetto definitivo-esecutivo – Determinazione a contrattare” della Provincia di Pescara “stante la riduzione del contributo richiesto, si ritiene opportuno, sentita anche l’Organizzazione di gara, escludere dagli interventi programmati la sistemazione delle SS.PP. n.25 e 25.bis, nel territorio comunale di Montesilvano, al fine di concentrare le risorse stanziate su un percorso di gara diverso da quello previsto inizialmente”, si legge nella nota.




“A quanto pare, visti i silenzi fino ad ora, il sindaco leghista Ottavio De Martinis, la giunta comunale e il consigliere provinciale Lino Ruggeri, non si sono accorti di nulla: troppo impegnati a litigare tra loro per incarichi e poltrone dopo l’approvazione del bilancio. La vicenda testimonia ancora una volta lo scarso peso politico dei nostri amministratori e lo stato delle strade sul nostro territorio, tali da non consentire il passaggio in sicurezza della ‘carovana rosa'”.

“Neppure il Giro d’Italia è riuscito nel miracolo di rendere percorribili le strade che portano e attraversano Montesilvano Colle e le sue contrade. I residenti del colle continueranno a percorrere strade malmesse tra frane e smottamenti, quando manca la quotidianità, è mera propaganda la solita litania sulla valorizzazione turistica del borgo”, conclude la nota.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore: