IMPRESE, “VISIONARIA”: DOMANI ASSESSORE REGIONALE D’AMARIO APRE SECONDA GIORNATA

21 Novembre 2022 15:54

Regione - Cronaca

PESCARA – La seconda giornata di Visionaria, evento dedicato all’innovazione, digitalizzazione e sostenibilità, sarà aperta domani dall’assessore allo Sviluppo economico Daniele D’Amario.

La Regione Abruzzo, tramite il Dipartimento dello Sviluppo economico, ha dato il suo contributo ad una manifestazione che l’assessore D’Amario ha definito “momento importante per capire le sfide future che attendono il mondo produttivo regionale”.





Non è quindi un caso che l’assessore D’Amario apra la seconda giornata dedicata alle imprese e startup proprio nell’intento di ribadire la vicinanza della Regione al mondo produttivo in un momento importante e delicato.

“Questi appuntamenti pubblici riservati alle imprese – sottolinea D’Amario – hanno l’intento di rafforzare quel sentimento comune di appartenenza di tutto il mondo produttivo regionale. È il caso di sottolineare che in un momento difficile come quello attuale le piccole imprese hanno bisogno di sentire la fiducia e la vicinanza delle istituzioni locali e nazionali nell’ottica delle sfide future tutte improntate sull’innovazione e sulla sostenibilità. Appuntamenti come Visionaria non fanno altro che rafforzare questo percorso al quale Regione è pronta a dare il proprio contributo”.





In questo senso, l’assessore ha ricordato che il prossimo anno “l’Ente partirà con la programmazione europea 2021-2027 con la pubblicazione dei primi bandi del FESR riservati alle imprese e alle startup”. All’interno di Visionaria c’è poi la sezione VisionArt, riservata all’artigianato tradizionale e digitale.

“È una sezione importante – conclude D’Amario – che testimonia l’importanza che la Regione riserva alle imprese artigiane locali e che coincide con l’Avviso, in scadenza il prossimo 5 dicembre, che mette a disposizione oltre 6 milioni di euro per il rilancio e l’ammodernamento tecnologico delle imprese artigiane”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: