INCENDIO COLLEPIETRO: SINDACO, “DISASTRO ANNUNCIATO”

18 Settembre 2020 11:46

COLLEPIETRO – “Un devastante incendio ha di nuovo interessato il territorio al confine tra i Comuni di Collepietro e Bussi sul Tirino. Una meravigliosa area boschiva incastonata in una altrettanto pregevole macchia mediterranea ha rischiato il completo annientamento”.

Così, il sindaco di Collepietro Massimo Tomassetti che parla di “disastro annunciato” in merito al vasto incendio scoppiato nel primo pomeriggio di ieri al confine tra le province di Pescara e L’Aquila, fra Bussi sul Tirino (Pescara) e Collepietro, e non ancora domato dopo oltre 16 ore di lavoro.

“Solo il tempestivo ed efficiente coordinamento tra Comuni – Prefetture di L’Aquila e Pescara – Protezione Civile – Vigili del Fuoco e Carabinieri della locale stazione di Navelli, con largo impiego di uomini e mezzi (aerei e ruotati) perdurante ormai da giorni e notti, ha evitato il peggio – sottolinea il primo cittadino – A tutti loro va il mio personale ringraziamento ed il plauso delle nostre Comunità. Dico questo perché semmai ce ne fosse bisogno questo evento ripropone l’urgenza del completamento della strada di collegamento Collepietro-Bussi sul Tirino grazie alla quale le bellissime zone interessate sarebbero più facilmente raggiungibili dai mezzi di pronto intervento oltre che essere salvaguardate da una rete di area ‘frangifuoco’”.





“La politica è stata per decenni sorda ed indifferente alle ripetute sollecitazioni delle già svantaggiate comunità locali che a parole si vogliono sostenere. Va riconosciuto che da qualche anno le Autorità politiche regionali e provinciali stanno mostrando di aver compreso l’importanza della realizzazione di quest’opera anche come mezzo di sensibile riduzione dei tempi di percorrenza tra la costa, entroterra abruzzese e la capitale oltre che come volano della valorizzazione turistica del territorio”.

“È mio auspicio che i buoni propositi si traducano in una forte accelerazione di tutte le procedure atte a scongiurare in futuro ulteriori disastri ambientali e contestualmente a rendere sempre più vivibile la nostra bella terra”, conclude Tomassetti.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!