INCENDIO NOTRE DAME: RETTORE ANIME SANTE, ”VICINANZA AD ARCIDIOCESI PARIGI”

16 Aprile 2019 10:58

L'AQUILA – “Fortissima vicinanza, nella preghiera, alla nazione francese, al suo popolo e alle sue istituzioni e particolarmente alla città di Parigi e alla Arcidiocesi della capitale francese” è stata espressa da don Daniele Pinton, rettore della chiesa di Santa Maria del Suffragio dell'Aquila, ricostruita dopo il terremoto grazie al contributo della Francia.

“In comunione con il padre arcivescovo, cardinale Giuseppe Petrocchi, addolorato per quanto accaduto ad una nazione legata alla città e alla diocesi aquilana dalla fraterna solidarietà concretamente dimostrata già all’indomani del sisma del 2009, rivolge una speciale sentita preghiera, per l’Arcivescovo di Parigi e Primate della Chiesa francese, Sua Ecc.za Mons. Michel Aupetit, affinché sia sostenuto da forza e coraggio per affrontare l’immane distruzione ed essere pronto ad infondere fiducia e speranza al suo popolo – continua Pinton – . Invia un abbraccio, carico di solidarietà, all’Ambasciatore di Francia in Italia, Monsieur Christian Masset, che per anni ha seguito, anche di persona e sul posto, la magnifica opera di ricostruzione della chiesa del Suffragio, generosamente compartecipata dal governo francese, facendo da collegamento con il presidente Macron e con il ministro degli Affari Esteri incaricato per l’Europa, madame Nathalie Loiseau, intervenuta a L’Aquila il 6 dicembre scorso, giorno della solenne riapertura della Chiesa di Santa Maria del Suffragio”.






“La Santa Messa delle ore 11,00 nella chiesa del Suffragio, nel giorno di Pasqua della Risurrezione del Signore, sarà celebrata con la particolare intenzione per il popolo francese colpito così gravemente nella sua identità culturale e nel cuore della sua spiritualità”, conclude don Daniel Pinton.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!