INCENDIO PESCARA: DOCENTE URBANISTICA, “IN FUMO AREA DOVE DOVEVA SORGERE NUOVO STADIO…”

3 Agosto 2021 08:04

Pescara: Cronaca

PESCARA – “L’area dell’incendio è esattamente l’area dove doveva sorgere il nuovo Stadio del Pescara, osannato a destra e a manca, anche in relazione al Piano per la Mobilità Sostenibile  in Variante al PRG”.

Lo scrive sul suo profilo facebook l’ingegnere pescarese Piero Rovigatti, professore associato di Urbanistica alla D’Annunzio, in riferimento all’incendio ha devastato parte importante della pineta dannunziana di Pescara.

“Una vicenda rientrata, per carità di patria, soprattutto per le difficoltà economiche del Pescara Calcio (o almeno credo) – prosegue Rovigatti -. Bruciate poi quasi tutte le alberature di pregio, e storiche. che ornavano la strada che doveva essere allargata per dirottare il traffico che attraversa ancora oggi la Riserva. Curioso…”

E poi aggiunge: “Cerchiamo di capire tutti come si legano i grandi progetti di sviluppo della città, e questo genere di azioni criminali. Segnali di una presenza di organizzazioni criminali a Pescara ci sono da sempre, e basta girare per viale Pindaro (la via dell’Università) la sera, per capirlo. Anche di giorno, aprendo gli occhi, si scoprono tanti altri indizi”

“Ora per legge i suoli bruciati dovrebbero essere coperti da vincolo – “il divieto di mutare, per almeno quindici anni, la destinazione d’uso della zona interessata dall’incendio, rispetto all’utilizzazione urbanistica antecedente l’evento combustivo” – , ma nel nostro paese non tutto è sempre molto chiaro”, conclude Rovigatti.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: