INCIDENTI STRADALI: ECCO UN OPUSCOLO SALVAVITA REDATTO DA PREFETTURA L’AQUILA E ACI

24 Aprile 2024 12:30

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA – Alla presenza del Prefetto dell’Aquila, Giancarlo Di Vincenzo, del Segretario Generale dell’ACI nazionale, Gerardo Capozza e della Presidente dell’Automobile Club L’Aquila, Marfisa Luciani, si è tenuta presso la Prefettura la conferenza stampa di presentazione di un opuscolo informativo redatto, in collaborazione con l’Automobile Club d’Italia, dall’Osservatorio sull’incidentalità stradale, presieduto dal Prefetto.

Il documento intende contribuire a sensibilizzare l’opinione pubblica sul fenomeno dell’incidentalità stradale e sulla necessità della prevenzione rispetto a comportamenti sbagliati nella guida dei veicoli.





Alla conferenza stampa hanno partecipato il Questore della provincia dell’Aquila, Enrico De Simone, il Responsabile della Struttura Territoriale Abruzzo-Molise dell’ANAS, Antonio Marasco, e componenti dell’Osservatorio.

Il Prefetto Giancarlo Di Vincenzo ha sottolineato: “l’importanza di affiancare la costante e capillare opera di controllo delle Forze dell’Ordine, al quale va il mio ringraziamento, con comportamenti responsabili e consapevoli da parte di coloro si mettono alla guida di un veicolo. Il mancato rispetto delle regole che disciplinano la circolazione sulle strade è una minaccia per sé e per gli altri, oltre a costituire un costo sociale che impatta sulla comunità. Ecco perché è importante innalzare sempre più il livello di attenzione da parte di chi è alla guida.”





Per il Segretario Generale dell’Aci Nazionale “è’ necessario acquisire una ‘cultura stradale’ in quanto è proprio la distrazione la principale concausa degli incidenti. Questo opuscolo informativo nasce dalla necessità di sensibilizzare l’opinione pubblica sul fenomeno dell’incidentalità stradale, frutto anche delle nostre competenze istituzionali a tutela della sicurezza stradale, dell’accessibilità, della salvaguardia ambientale e della mobilità in generale. Bisogna far capire il senso del rispetto delle regole del Codice della strada per far comprendere che la sicurezza sulla strada è un bene per tutti e tutti sulla strada vanno rispettati: ad iniziare dai più vulnerabili come i disabili e i pedoni.”

La Presidente dell’ACI L’Aquila ha aggiunto che “un altro importante servizio, disponibile dal mese di maggio, sarà quello riservato all’utenza debole che avrà a disposizione un interprete specializzato nella LIS – la lingua dei segni –: un servizio importante e fondamentale per quanto riguarda l’inclusione sociale, destinato alle persone sorde, che, con l’ausilio di una video comunicazione ed il call center di Evoluzione Lis, potranno colloquiare senza più ostacoli con i nostri uffici. Altra iniziativa saranno i corsi di Guida in Sicurezza per oltre 1.000 allievi della Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza, in collaborazione con ACI Ready2Go, per formarli e sensibilizzarli sulle principali tematiche dell’educazione stradale e della sicurezza.”

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: