INFLUENZA, MEDICI: “RICHIESTE VACCINI MOLTO ALTE”

26 Ottobre 2021 17:32

Italia: Sanità

ROMA – “Per il momento ci sono solo sindromi stagionali in circolazione, per l’influenza vera e propria ancora è presto ma non va sottovalutata perché le infezioni da Covid cominciano ad essere in aumento e certo non è il caso di aggiungerci pure ricoveri per l’influenza. Non fare il vaccino antinfluenzale è davvero un rischio non calcolato. In ogni caso le richieste dei pazienti sono molto alte”.

Lo dice all’Ansa Pier Luigi Bartoletti, vice segretario nazionale della Federazione nazionale dei medici di Medicina generale (Fimmg) commentando l’allerta lanciata dall’European Centre for Disease Prevention and Control secondo cui “la prossima stagione influenzale potrebbe essere grave”.

“Dobbiamo anche tenere conto che mentre lo scorso inverno buona parte dei lavoratori era in smart working e gli studenti in dad, quest’anno c’è molta più gente in circolazione – spiega – e anche se con mascherina possono incontrare il virus influenzale. La diffusione è facile. Ma soprattutto non bisogna pensare che la pandemia sia finita, non è così e bisogna proteggersi”.

Anche dal Nord per il momento i medici di famiglia segnalano solo mali stagionali, “più che altro i pazienti ci chiamano per avere informazioni sia sull’arrivo del vaccino che sulla possibilità della somministrazione contestuale della terza dose”, riferisce Domenico Crisarà della Fimmg. “Qui in Veneto – conclude – cominciamo con le inoculazioni nella prima settimana di novembre, le dosi sono state già tutte consegnate. Nel giro di un mese riteniamo di farcela a vaccinare tutti”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: