INFLUENZA: STELLA, “LA REGIONE CI DICA QUANTI VACCINI ARRIVERANNO”

30 Novembre 2020 16:00

CHIETI – “Non capita spesso di vedere una così ampia richiesta da parte di tante forze politiche che unanimemente denunciano criticità e chiedono risposte per lo stesso problema. Mi sento di accogliere l’appello che qualche giorno fa è stato lanciato dal sindaco di Chieti, Diego Ferrara, dall’assessore alla sanità del M5S Giancarlo Cascini e da alcuni consiglieri comunali di forze politiche sia di maggioranza che di minoranza, tutti medici di base, che hanno chiesto chiarezza sulla carenza dei vaccini”.

Così il consigliere regionale del M5S Barbara Stella che interviene sul tema della carenza dei vaccini antinfluenzali: “sono tanti i medici che continuano a manifestare la loro difficoltà nel fronteggiare questa situazione, i pazienti sono già molto provati dalla situazione pandemica e spesso riversano proprio su di loro, la rabbia e anche la preoccupazione sulla mancata possibilità di potersi vaccinare. A metà novembre era previsto un approvvigionamento di vaccini, ma a quanto pare le dosi che sono pervenute risultano assolutamente insufficienti per soddisfare le richieste. La Regione deve dire con chiarezza quanti vaccini arriveranno, in quale quantità e in che tempi. Non si può lasciare ai medici di base, baluardo fondamentale della medicina territoriale, la responsabilità di dovere rispondere ai cittadini su questi disservizi gravi, senza conoscere qual è la situazione reale. Non è un argomento sul quale si può fare propaganda politica; si tratta di mettere al corrente la popolazione sulla reale situazione riguardo l’approvvigionamento dei vaccini, in un momento così delicato al livello sanitario, poiché tutta questa incertezza, come già detto, si riversa sui medici di base e sul modo con il quale i cittadini si rapportano con loro”.

“Nelle ultime settimane sono tante le segnalazioni che mi sono pervenute da cittadini in difficoltà, molto preoccupati della non disponibilità dei vaccini e delle incerte informazioni che ricevono. Interrogherò l’assessore competente per fare luce sulla modalità con la quale la Regione Abruzzo ha gestito la campagna vaccinale 2020/2021: la priorità è sicuramente quella di tutelare le persone anziane, i soggetti fragili e tutte le categorie per le quali il vaccino antinfluenzale è di fondamentale importanza”, conclude Stella.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: