INQUINAMENTO VOMANO, VERROCCHIO: “NECESSARIO RIPRENDERE IL CONTRATTO DI FIUME”

14 Gennaio 2022 14:19

Teramo: Cronaca

PINETO – “Alla luce delle immagini filmate dai cittadini di Montorio al Vomano relative alla sporcizia e all’inquinamento che caratterizza il fiume nella zona sotto il Ponte della Madonna – su sollecitazione di Italia Viva Pineto e naturalmente per essermi interessato in prima persona alla questione – con la presente, dopo aver interloquito con la Ruzzo Reti per comprendere l’entità del fenomeno, chiedo un intervento urgente per arrivare a una soluzione del problema e di riprendere l’iter, purtroppo interrotto, del Contratto di Fiume per il Vomano. Questo corso d’acqua, che interessa molti comuni e due province, è tra i più importanti della regione Abruzzo e va tutelato sia dal punto di vista della qualità delle acque e che dal punto di vista del rischio idrogeologico. Della qualità delle sue acque ne risente ovviamente il mare Adriatico e quindi la spiaggia della città che ho l’onore di amministrare, Pineto, in particolar modo in funzione delle correnti marine, ed è interesse di tutti garantire la pulizia e la sicurezza del corso d’acqua interessato. Ricordo a tutti gli attori interessati che proprio a Pineto nel 2014, su nostra iniziativa, si è svolto un incontro nella sala del consiglio comunale di Pineto al quale parteciparono tutti i sindaci dei comuni interessati dal Vomano e dal Mavone e referenti delle due province interessate per avviare l’iter del contratto di Fiume, che passato nella gestione della provincia, negli ultimi anni, è stato poi ratificato solo da pochi consigli comunali. Il nostro consigliere provinciale, Ernesto Iezzi, in occasione del suo recente insediamento, ha proprio fatto leva sulla necessità di formalizzare il contratto di fiume, come avvenuto, grazie all’impegno della Provincia di Teramo, invece, per il Tordino, anche alla luce delle opportunità del Pnrr”.

Così il sindaco di Pineto Robert Verrocchio interviene per sollecitare la necessità di riprendere il contratto di fiume.

“Pineto, con la sua Area Marina Protetta e le azioni portate avanti per la qualità ambientale – prosegue Verrocchio – ha saputo distinguersi connotandosi come meta turistica di riferimento per quanti hanno a cuore la sostenibilità e l’ambiente, a dimostrarlo le tante bandiere ottenute (nel 2021, per il sesto anno consecutivo, è stata assegnata a Pineto la bandiera Verde dei pediatri, oltre alla 18esima Bandiera Blu, Quattro Vele di Legambiente, quattro bike smile della FIAB per i comuni ciclabili). Per queste ragioni ci sentiamo parte in causa nel sollecitare tutti gli enti preposti a una soluzione efficace per il benessere del nostro territorio”.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: