INTOSSICAZIONE DA MONOSSIDO DI CARBONIO NEL PESCARESE: 4 RAGAZZI IN OSPEDALE, UNO IN COMA

17 Ottobre 2021 19:45

Pescara: Cronaca

PESCARA  – Quattro giovani romani sono finiti in ospedale per un’intossicazione da monossido di carbonio mentre erano in vacanza per il weekend in una casa di montagna a Villa Celiera, nel Pescarese.

Il più grave è un 22enne: intubato, in coma all’ospedale di Chieti, verrà trasferito all’Umberto Primo di Roma. In condizioni serie anche una 19enne, al momento ricoverata all’ospedale dell’Aquila. Destano meno preoccupazione le condizioni di un 22enne e di un’altra 19enne: attualmente all’ospedale di Penne (Pescara), verranno a breve trasferiti in altre strutture per il trattamento in camera iperbarica.

All’origine di tutto ci sarebbe il malfunzionamento di una caldaia.

L’allarme è stato lanciato nel primo pomeriggio dalla proprietaria di casa. Poi i soccorritori sono riusciti a mettersi in contatto con una delle ragazze, che era ancora cosciente.

Sul posto è intervenuto il 118, con due elicotteri ed ambulanze. Nell’abitazione, per tutti gli accertamenti del caso, sono intervenuti anche i Carabinieri.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: