ISOLA DEL GRAN SASSO: TENTATA TRUFFA AD ANZIANA, LEI FIUTA IL RAGGIRO E CHIAMA I CARABINIERI

28 Ottobre 2023 10:18

L'Aquila - Cronaca

TERAMO -Ad Isola del Gran Sasso (TE) in una utenza telefonica  fissa dell’abitazione di una ottantenne, è pervenuta una telefonata da parte di un sedicente avvocato dell’Aquila, che avvisava la donna circa un grave incidente accorso al figlio.

La donna senza far andare oltre l’interlocutore  lo ha informato  che avrebbe chiamato i carabinieri per sincerarsi circa la genuinità della telefonata, a tale reazione  l’uomo ha interrotto  la chiamata. In effetti la donna ha chiamato i carabinieri della stazione cittadina che si sono precipitati sul posto per rassicurare l’anziana che tra l’altro era conosciuta in quanto  aveva partecipato alle riunioni tenute dal Comandante della stazione di Isola del Gran Sasso presso le Chiese cittadine per mettere in guardia gli anziani dalla truffe nei loro confronti.





Che la rete informativa messa in atto dai Carabinieri del Comando Provinciale di Teramo per arginare le truffe ai danni di anziani funzioni non vi è dubbio e le testimonianze sono date dall’episodio appena descritto e che segue di un paio di giorni due chiamate effettuate a due persone anziane che abitano in un condominio di Teramo e che avevano partecipato alle riunioni di condominio ove i  carabinieri avevano illustrato e sviluppato la tematica delle truffe ai danni di anziani, e pertanto le vittime individuate hanno subito fiutato l’inganno e chiuso la comunicazione  per poi avvisare i figli che si sono rivolti ai Carabinieri.

“Tuttavia occorre rendere sempre più fitta tale rete di protezione a favore degli anziani al fine di non farli cadere nelle trappole ardite nei loro confronti da individui senza scrupoli che oltre a depredarli di beni materiali li minano sotto l’aspetto psicologico. Per tale motivo i Carabinieri del Comando Provinciale di Teramo continueranno nelle iniziative già intraprese cercando nel contempo di dar vita a nuove forme di comunicazione tendenti a raggiungere quante più persone possibili”.





“E’  bene ribadire che nessuna Forza di Polizia, avvocato, ente, assicurazione etc. chiede il versamento di denaro per liberare un congiunto, ovvero per pagare una assicurazione o un debito etc. Nei casi dubbi è sempre consigliabile prima di intraprendere qualsiasi iniziativa contattare il 112, ovvero le altre Forze di Polizia presenti sul territorio”.

A livello repressivo i Carabinieri stanno acquisendo nel territorio elementi utili al fine di individuare i truffatori che hanno contattato i citati anziani.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©






    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale





    Commenti da Facebook

    RIPRODUZIONE RISERVATA
    Download in PDF©


      Ti potrebbe interessare:

      ARTICOLI PIÙ VISTI:


      Abruzzo Web