“KAP IN LOVE”: UNA DUE GIORNI A FONTECCHIO SU INTEGRAZIONE, DIRITTI E “GAIO ORGOGLIO”

31 Agosto 2023 13:01

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA  – Il 2 e 3 Settembre si svolgerà a Fontecchio, in provincia dell’Aquila, “Kap in Love – Gaio Orgoglio a Fontecchio”, primo evento sul territorio che parla di movimenti di integrazione sociale e lotte queer, con attività e spettacoli sul tema dei diritti sociali, dell’espressività e affermazione personale, e dell’integrazione.

L’intera manifestazione si terrà quasi interamente nel Centro Culturale di La Kap una realtà gestita dall’Associazione Sari Sari che da due anni porta svariate attività artistiche, musicali e naturalistiche.

 LA NOTA

Vi saranno svariati laboratori, dalla scrittura creativa, al laboratorio esperienziale sul corpo libero, sino al laboratorio di fotografia e anche un percorso olfattivo sensoriale mirati a creare una maggiore consapevolezza di sé e di altri.

Si affronterà in una tavola rotonda l’ampio argomento delle diverse forme di marginalità che insistono nei contesti territoriali delle aree interne e delle comunità montane, esplorando nuove forme di resistenza e di movimenti per l’integrazione socio-economica. Ovviamente le due serate saranno animate da spettacoli performativi a tema: il Voguing Training, il Queer Poetry Slam e per concludere i DJ set.

L’iniziativa nasce dall’idea di creare un’occasione di incontro e di raccordo e fornire un punto di vista alternativo, aprendo il paese a tutte le persone che vivono nei contesti territoriali delle aree interne e delle piccole comunità. Luoghi immersi nel silenzio della natura e lontano dagli sguardi indiscreti della città, ma anche molto isolati e con il rischio di generare solitudine e difficoltà per molte persone.

“Ho sentito la necessità di organizzare un momento di incontro a Fontecchio sia tra persone della comunità queer che di altre minoranze” afferma Marianne Bermudez in qualità di organizzatrice dell’evento e membro del collettivo La Kap  – Facendone parte io stessa, ho potuto immaginare in parte come una situazione di marginalità territoriale possa causare ancora più solitudine.”

Nata per dare uno spazio accogliente e libero a tutte le menti creative e a chi cerca attività e socialità alternative rispetto alla realtà cittadina, La Kap ha contribuito al fermento artistico e sociale del paese insieme al Fontecchio International Airport, a Le Officine e alla Libera Pupazzeria.

Il “Kap in Love – Gaio Orgoglio a Fontecchio” offre spunto di riflessione per ri-contestualizzare i discorsi dei movimenti sociali e delle lotte per diritti, riconoscimenti, libertà di espressione e autodeterminazione.





“Vorrei lanciare un seme per portare avanti dibattiti e attività simili nel futuro nelle aree interne e montane”, continua Marianne Bermudez, “con la speranza che presto non vengano più percepiti come siti di lotta per la propria libertà di espressione, ma come luoghi che possano ospitare forme di socialità alternativa.”

 PROGRAMMA

SABATO 2 SETTEMBRE

ore 12:00 “Rosa o Blu? Oppure Viola?”: Laboratorio di scrittura creativa, a cura di Ascen Arriazu, laureata in Creative Writing with SLAS (scrittura creativa con studi spagnoli e latinoamericani). “In questo workshop metteremo in discussione il significato della parola genere. A quale genere apparteniamo veramente? Siamo una miscela indefinita?” Lo scopo del laboratorio non è risolvere alcun dubbio esistenziale o creare affermazioni o smentite, ma piuttosto stimolare la scrittura creativa attraverso una serie di stimoli e condividere idee creative.

14:00 La censura e il margine narrati per immagini: Laboratorio di fotoracconto, a cura di Andrea Fulgenzi. Questo laboratorio di fotografia racconta il rapporto tra margina/marginalità e censura, per esplorare come tutte e tutti noi sentiamo la necessità di reclamare un proprio spazio e linguaggio espressivo partendo da una situazione di non-conformità. Vita Grama Inaugurazione stand con prodotti by La Kap

15:00 Contest Wet Shirt Condotto da Arianna Tomassini.

16:00 Corpo Liberə: Laboratorio di autocoscienza, a cura di Eleonora Visalli, psicosessuologa. (Info e iscrizioni) Avrà lo scopo di creare uno spazio ed un tempo di riflessione e condivisione riguardo la nostra relazione con il sé corporeo, su come facciamo esperienza della nostra intera persona nel mondo, dalla psiche al soma.

18:00 Percorso olfattivo sensoriale Alla scoperta degli oli essenziali, a cura di Gianni Musillo, chimico distillatore. Un viaggio attraverso le essenze mediterranee che sara’ lo spunto per affrontare tanti aspetti legati all’inconsapevolezza olfattiva e come cercare di metterla a frutto nei momenti di vita quotidiana, per affrontare le sfide dei nostri tempi con le giuste informazioni, soprattutto quelle sensoriali.

19:00 Karaoke a cura di Giordano Ianni. Face Painting a cura di Delia Delvitto. Aperitivo cenato con le pizze di Marco Delvitto nel forno in terra cruda.

20:00 About Ballroom Culture – Proiezione di “Paris is Burning”, Talk A cura di Theha_abruzzo. Il documentario, incentrato sulla scena della Ballroom culture di New York, esplora le vite delle comunità emarginate di omosessuali, transgender e drag queen, afroamericani e latinoamericani sul finire degli anni 80.





21:00 Voguing Training A cura di Theha_abruzzo. Il Vogue è uno stile di danza che proviene dalla subcultura “Ballroom”, nata negli States intorno alla fine degli anni ’60 dalla comunità Bipoc LGBTQI+. È una danza espressiva nata dalla necessità della comunità, che ha l’obiettivo di esprimersi al 100%, abbandonare i preconcetti e lo stigma sociale.

23:00 DJ set anni ’80 con Norationalthoughts.

DOMENICA 3 SETTEMBRE

12:00 Ugualmente Diversi: Laboratorio di scrittura creativa, a cura di Ascen Arriazu. (Info e iscrizioni) In un mondo in cui la parola inclusione viene usata ogni volta, mi chiedo cosa significhi veramente. Viviamo davvero una realtà inclusiva? La nostra letteratura è empatica? Quando scrivo so calarmi nei panni dei miei protagonisti? Vieni a condividere queste e altre riflessioni in un ambiente veramente e brutalmente inclusivo.

14:00 La censura e il margine narrati per immagini: Laboratorio di fotoracconto, a cura di Andrea Fulgenzi. Vita Grama inaugurazione stand con prodotti by La Kap.

16:00 Tavola rotonda sulle forme di emarginazione Presso Le Officine (Via Contrada Murata 10, Fontecchio, AQ) Modera Andrea Fulgenzi (dottorando in Geografia Economica – Dottorato Comunale, presso GSSI, L’Aquila; Project Coordinator in TWM Factory, Ass.Cult., Roma). Con la partecipazione di: Francesco Pezzuti, Associazione Fuori Genere; Fausta Esposito, Cooperativa I Fiori di Gladiolo; Emmanuele Palmieri, Comunità 24 Luglio Valeria Pica, Associazione HARP; Giulia Ferrante, Associazione MiM – Montagne in Movimento; Mattia Fonzi, Associazione United L’Aquila; Salima Cure, antropologa, progetto EVA.

18:00 Mostra Kap Art Pride a cura di La Kap. (Info ed iscrizioni per partecipare) Contest artistico sul tema “Orgoglio e Pregiudizio” in cui l’artista più votato vincerà 150€ (finanziati dalla cena delle ore 20:00). La votazione è aperta al pubblico. Face Painting a cura di Delia Delvitto.

20:00 Cena Kap Art Pride a cura di La Kap. Menù Queer: Lesbipasto – Vellutata di carote; Gaytagliati – Maltagliati alla melissa con pomodori freschi e erbe; Bipolpette – Polpette di melanzane con culisse di peperoni e cialda di spinaci; Transcrostata di frolla – Crostata di frolla alla curcuma, crema di ricotta e menta con glassa di bacche di sambuco e more; a.Queer + : Acqua e Vino.

22:00 Queer Slam Poetry a cura di Arianna Tomassini, Poetry Slam Abruzzo, LIPS. Lo slam vedrà sfidarsi 6/8 poeti e poetesse sul palco a suon di testi scritti di proprio pugno. C’è una sola variante a questo giro: almeno uno dei testi deve essere a tema queer: lotta e liberazione, identità e sessualità, orgoglio e rivendicazione. Tutto è ben accetto, l’importante è che ogni verso sia stato scritto sotto il 𝘴𝘦𝘨𝘯𝘰 𝘥𝘦𝘭𝘭’𝘢𝘳𝘤𝘰𝘣𝘢𝘭𝘦𝘯𝘰.

23:00 DJ set Cumbia con Maldita Perra.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: