La formazione nelle piccole e media imprese. Al via un bando da 234mila euro

28 Gennaio 2010 00:00

Pescara - Economia
Martorella
LA FORMAZIONE NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE
AL VIA UN BANDO DA 234MILA EURO





Partirà nei prossimi giorni il terzo bando promosso dalla Provincia di Pescara per favorire l’occupabilità, l’inserimento occupazionale, la competitività del territorio e supportare le aziende e i lavoratori coinvolti in processi di crisi.

Questa azione – hanno spiegato l’assessore provinciale alla Formazione professionale, Antonio Martorella e il dirigente del settore, Tommaso Di Rino – è rivolta alle piccole imprese (quelle con meno di 50 dipendenti e un fatturato annuo e/o totale di bilancio annuo non superiore a 10 milioni di euro) con sede operativa nella provincia di Pescara. In favore di queste attività saranno finanziati progetti formativi (da realizzare anche in accordo con altre aziende) rivolti a lavoratori, imprenditori e manager.I corsi potranno essere promossi non solo dalle aziende ma anche dalle agenzie formative accreditate o in fase di accreditamento e ciascun corso potrà coinvolgere da 5 a 15 allievi (per i corsi monoaziendali), fino ad un massimo di 25 allievi (per i corsi pluriaziendali). All’interno di questi progetti è previsto un modulo obbligatorio di formazione in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, proprio come avvenuto per gli altri due bandi promossi dalla Provincia: il primo è rivolto ai giovani e riguarda l’attivazione di tirocini formativi e il secondo è rivolto alle agenzie formative e riguarda la realizzazione di progetti formativi che comprendono sia corsi che tirocini. I progetti relativi al nuovo bando dovranno essere immediatamente cantierabili e dovranno individuare i nominativi degli allievi già in fase di presentazione della domanda. I lavoratori da coinvolgere nella formazione saranno indicati dalle aziende. I corsi dovranno svolgersi in un arco temporale massimo di tre mesi, per 60 ore al massimo e dovranno comunque terminare entro il 30 luglio. Si prevede l’inizio nel mese di maggio. La Provincia ritiene di poter finanziare all’incirca 13 progetti, e le risorse disponibili sono pari, complessivamente, a 234mila euro (i fondi sono quelli del Fondo sociale europeo e si sommano alle cifre già destinate agli altri due bandi, che sono pari complessivamente a un milione di euro).





Le domande per partecipare vanno inviate dal 1 febbraio al 1 marzo 2010. Maggiori informazioni on line (sul sito www.generazionelavoro.it) o presso il Servizio Programmazione, Gestione e Controllo Interventi FSE (Riferimenti: Raffaella Ussorio tel. 085/20552222 e Luca Di Zenobio tel. 085/20552283).

Per gli altri due bandi, entrambi ancora aperti, sono arrivate più di 1.400 domande

 
Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: