LA MAGIA DEI PRESEPI VIVENTI: SACRE RAPPRESENTAZIONI IL 5 GENNAIO A RIVISONDOLI, E IL 6 GENNAIO A VIGLIANO

2 Gennaio 2019 17:03

L'AQUILA – Il presepe vivente di Rivisondoli forse più celebre d’Abruzzo. Quello di Vigliano, a pochi chilometrri da L’Aquila, che anno dopo anno cresce in consensi e cura nell’organizzazione.

Sono questi due degli ultimi appuntamnti copn le rappresentazioni sacre in Abruzzo, rispettivamente sabato 5 e domenica 6 gennaio.

Il presepe vivente di Rivisodoli, arrivato alla 68a edizione, si terrà nella Piana di Pié Lucente a partire dalle ore 18,00.

Sarà Maria Vittoria Di Battista di 18 anni da Castel di Sangro la Madonnina e nel ruolo di San Giuseppe ci sarà Luca Acconcia, 33enne di Castelvecchio Subequo. Il bambinello, che come tradizione vuole è l’ultimo nato di Rivisondoli, è Leon Monaco nato l’11 ottobre scorso.

Tutto è pronto per accogliere i numerosi spettatori per i quali saranno in tutto circa 500 i personaggi e figuranti che la sera del 5 gennaio animeranno le scene del presepe vivente fra musiche, canti e il panorama innevato e come ha ricordato il parroco Don Daniel Cardenas nella sua omelia, il Presepe di Rivisondoli è il più antico d’Italia realizzato la prima volta nel lontano 1951: “E’ stato allora un segno di rinascita di questa comunità dalle rovine della guerra ed è un segno di speranza per le generazioni future. Sono loro chiamate a portare avanti questa tradizione mentre ci accingiamo a celebrare la 70esima edizione che dovrà consolidare definitivamente questo evento sancendone l’importanza internazionale con una iniziativa che stiamo preparando”.

“Il nostro Presepe è sempre una manifestazione di grande richiamo curata nei minimi particolari e che fa parte del patrimonio culturale di Rivisondoli”, ha spiegato il sindaco Roberto Ciampaglia, annunciando il treno del Presepe vivente che il 5 gennaio porterà da Sulmona a Rivisondoli centinaia di turisti.






L’intera manifestazione è curata come avviene ormai da 18 anni, da Geppy Lepore: “È sempre una grande responsabilità organizzare un evento di questa portata”, spiega l’imprenditore di Roccaraso, “Anche perché stiamo già lavorando alla preparazione della 70° edizione che sarà internazionale perché coinvolgerà diverse Nazioni nel segno della Natività”.

Sono giorni di grande fermento anche nel piccolo paese di Vigliano che si prepara ad accogliere la XII edizione del Presepe Vivente con la rievocazione di antichi mestieri.

L'associazione culturale “i Monelli”, promotore e organizzatore della manifestazione  invita tutti il 6 gennaio a partire dalle 17:30, con la sfilata in costume di tutti i figuranti, per rivivere insieme la magia della natività attraverso uno scenario unico.

Le vie del borgo saranno animate dagli antichi mestieri e ci sarà la possibilità di piccoli assaggi di prodotti tipici.

Il gruppo degli sbandieratori  città di l'Aquila e gli Errabundi Musici allieteranno la manifestazione con spettacoli e musica.

L'ingresso alla manifestazione è gratuito e la stessa resterà aperta fino alle 19:30.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: