LA MIA PAROLA E’ TEMPO: ALLE OFFICINE DI FONTECCHIO TERMINA RESIDENZA ARTISTICA DI FRANCESCA RACANO

5 Luglio 2023 15:54

L'Aquila - AbruzzoWeb Turismo, Cultura

FONTECCHIO – Termina la residenza artistica di Francesca Racano con l’esposizione La mia Parola è Tempo presso Le Officine di Fontecchio, in provincia dell’Aquila, che ospiterà lavori site-specific ideati e realizzati durante l’anno di permanenza.

L’appuntamento per l’inaugurazione della restituzione sarà alle ore 18 di venerdì 7 luglio, e resterà visitabile per i successivi 12 giorni, fino al 19 giugno (previa prenotazione).





Francesca Racano così conclude l’anno di residenza artistica durante il quale ha voluto sviluppare un progetto che coinvolgesse la comunità che vive e frequenta Fontecchio, borgo medioevale nel quale da qualche anno artisti e operatori culturali hanno deciso di trasferirsi per sviluppare attività che possano contribuire al patrimonio delle aree interne abruzzesi. L’idea è stata quella di interessarsi al già esistente humus creativo che da sempre si è manifestato in questo territorio e creare un progetto collaborando direttamente con gli artisti, il coro e i musicisti per finalizzare un lavoro coordinato pur se di distinte discipline.

Oltre all’esposizione presso Le Officine, pluralità di spazi laboratoriali e uffici in cui convivono artisti e professionisti, dove sarà visibile una parte dei lavori site-specific, verrà aperta per la prima volta anche la casa destinata alla residenza, dove Francesca Racano ha vissuto per un anno e dove si potrà osservare altre opere e partecipare ad altri contributi artistici che saranno visibili solamente durante la giornata di inaugurazione, tra cui un’operazione musicale live dei Temporali che hanno creato qualcosa di particolare in collaborazione con l’artista direttamente per l’occasione.

“Questa è stata la nostra prima esperienza di una residenza artistica” riferisce Debora Frasca, presidente dell’associazione Officine KeDè che coordina il progetto delle Officine. “Non è semplice creare qualcosa di simile senza una base economica solida, ma in qualche modo ci siamo riusciti. Lavorare su questo territorio ci affascina ed è proprio per questo che abbiamo intenzione di sviluppare qualcosa di originale che possa davvero far capire che si può vivere e creare realtà concrete anche in luoghi che da decenni stanno subendo un forte spopolamento, e magari invertire la rotta.”





Francesca Racano è un’artista abruzzese, diplomata in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo e Pittura presso l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila, il suo percorso si sviluppa nel tempo seguendo due direzioni che spesso si intersecano: la sua personale ricerca artistica e le molteplici collaborazioni con enti, associazioni, collettivi e in particolare con la scuola pubblica.

Definisce la sua “una ricerca intimista dei processi della materia. Con il disegno e tramite l’impiego diretto e dal vero di elementi primari naturali, studia i meccanismi dell’immaginario, del mito, sfociando talvolta nella scultura e nell’installazione multimediale.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: