“LA MIA STORIA FANTASTICA”: A PESCARA LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DELL’IMPRENDITORE ANGELO ALLEGRINO

24 Ottobre 2022 15:06

Regione - Cultura

LANCIANO – “Allegrino latticini” era marchio d’eccellenza, che, grazie all’export, raggiungeva l’intera Europa, Giappone e Stati Uniti. Le mozzarelle, in un’Italia in fermento e che cresceva, erano il prodotto più apprezzato dai consumatori, occhieggiando nei supermercati di tutto lo Stivale e nel mondo.





“La mia storia fantastica” è il libro, edito da Solfanelli, in cui l’imprenditore Angelo Allegrino, di Lanciano (Chieti), oggi presidente di Ascom Abruzzo, racconta la propria vita, fatta di successi ma anche di cadute.

Il volume, scritto in collaborazione con Pina Allegrini e Rolando D’Alonzo, verrà presentato il prossimo 27 ottobre alle 17 nella sala Di Iorio – palazzo della Provincia – Pescara. Previsti i saluti del presidente Della Provincia Ottavio De Martinis, del sindaco Carlo Masci e dell’assessore alla Cultura Maria Rita Carota .





“In queste pagine – si legge nella prefazione – viene tratteggiata la strada che un imprenditore sui generis ha percorso nel mondo produttivo moderno della società italiana, dalla Seconda Guerra mondiale agli anni Novanta e oltre. Un percorso che rivela al lettore fatti e misfatti, splendore e opacità di molte stagioni sociali e politiche, in un vivace rapporto letterario tra vicende private e pubbliche, che non solo fanno rivivere un mondo, ma evidenziano, in prospettiva, i nodi emergenti nell’attuale crisi europea e nella situazione geopolitica mondiale”.

Angelo Allegrino – viene aggiunto – “si è mosso nel paesaggio contemporaneo con destrezza, attento non solo a non turbare, nella selva delle contraddizioni di una società in continuo mutamento, gli equilibri naturali, i valori consolidati della tradizione, i diritti dei lavoratori, ma anche a restare disponibile alle forme dell’innovazione e a considerare gli aspetti positivi della modernità, adattandoli sul piano pratico. Nel corso delle tante battaglie per la salvaguardia e il rispetto dell’ambiente, egli ha guardato con occhio sempre vigile ai disegni internazionali, nella prospettiva di un rinnovamento socioeconomico che il Mercato propone al Paese”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: