LA NUOVA FRONTIERA DELL’ESTETICA, A L’AQUILA UNA MACCHINA TOGLIE LA CELLULITE

Autore dell'articolo: Loredana Lombardo

16 Settembre 2016 08:30

L’AQUILA – “Dreamed, un nuovo macchinario che promette di avere dei soprendenti risultati sul proprio corpo, associando al ringiovanimento cellulare, i benefici tipici dei trattamenti fisioterapici”.

Non solo un sogno, come dice il nome stesso della macchina, ma una realtà a oggi anche abruzzese, portata all'Aquila dal fisioterapista Alberto Lorè, che gestisce un centro su viale della Croce Rossa, all’interno di una struttura polispecialistica.

“Sono fisioterapista dal 2011 – racconta ad Abruzzoweb – e da 4 ho il mio studio, dopo aver maturato una certa esperienza, ho decisdo di portarmi al passo con i tempi e dotarmi di questo portentoso macchinario, risultato di tanti studi del settore, che è in notevole espansione”.

Non solo fisioterapia fine a sé stessa, insomma, ma associata all’estetica.






“Si tratta di una macchina a radiofrequenza – spiega – che localizza le correzioni da apportare in determinati punti del corpo: gli inestetismi tipici di glutei e cosce, il ringiovanimento per il viso e la bonificazione di pancia e addome”.

“Non si tratta di una novità assoluta – continua Lorè – ma un servizio in più rispetto alla radio frequenza applicata fino ad oggi, che dava risultati solo estetici, che promette e assicura anche il ripristino del corretto funzionamento cellulare, causa dei tanti inestetismi che affliggono le donne”.

La clientela aquilana ha risposto molto bene, ma Lorè invita alla cautela: “Prima di dare il nulla osta all’utilizzo, richiediamo e consigliamo degli attenti accertamenti medici che vadano a escludere ogni qualunque tipo di patologia preesistente o problematica che potrebbe non solo vanificare gli effetti ma soprattutto creare delle controindicazioni o disturbi collaterali”.

“Le mie clienti sono molto soddisfatte – conclude – è il sogno di qualunque donna che desidera invecchiare ma con decoro, mantenendo un corpo sano e sempre piacente ma soprattutto in salute! Non si tratta comunque di un servizio adatto a tutti”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: