LANCIANO: 46ENNE TENTA SUICIDIO LANCIANDOSI DA PALAZZO, SALVATO IN EXTREMIS DA AGENTI POLIZIA

14 Luglio 2021 15:09

Chieti: Cronaca

LANCIANO  – Dramma sfiorato ieri sera a Lanciano dove un uomo di 46 anni ha tentato il suicidio cercando di buttarsi dal quarto piano del suo condominio, in viale Cappuccini.

Con una manovra pericolosa ed istintiva due agenti della polizia, allertati dai famigliari, sono riusciti a tiralo su per i pantaloncini e dal dorso nudo prima che cadesse e con l’uomo gli stessi poliziotti che hanno rischiato di volare giù. L’uomo, che avrebbe problemi di lavoro, è stato così salvato e poi portato all’ ospedale Renzetti per le prime cure e poi sottoposto a Tso.

Sul posto anche il 118, che l’ha subito sedato dopo il salvataggio, e i vigili del fuoco.

Sulla vicenda il Questore di Chieti Annino Gargano è giunto oggi al commissariato di Lanciano per ringraziare gli assistenti capo Paolo Gemma e Mauro Simigliani che si sono lanciati sull’uomo senza alcuna paura.

“Salvare una vita umana è stata una bella cosa – ha detto Gargano – perché la polizia deve tutelare i cittadini in ogni modo. Sono venuto personalmente per tributare i miei complimenti ai colleghi che sono giunti sul posto trovando una situazione di alta tensione e i famigliari terrorizzati. Durante il salvataggio tutti e tre sono stati in bilico col rischio caduta dal quarto piano: una volta ripreso l’uomo è caduto di peso sugli agenti procurando loro delle lesioni, 7 i giorni di prognosi, curate al pronto soccorso. Per me era un dovere morale e istituzionale ringraziarli perché si sono adoperati senza indugio per salvare l’uomo”.

Presente alla conferenza stampa anche la Dirigente Lucia D’Agostino.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: