LANCIANO IN LUTTO PER LA MORTE DELL’ARCIVESCOVO ENZIO D’ANTONIO

17 Dicembre 2019 10:13

LANCIANO – Questa mattina all'alba è morto l'arcivescovo emerito Enzio D'Antonio, nato a Lanciano il 16 maggio 1925.

L'arcivescovo è deceduto in ospedale.






Ordinato presbitero il 29 giugno 1949, eletto alla sede vescovile di Trivento e nominato coadiutore di Campobasso – Boiano il 18 marzo 1975; ordinato vescovo l'11 maggio 1975, poi per coadiutoria a Campobasso – Boiano il 31 gennaio 1977 e successivamente trasferito alla Chiesa titolare arcivescovile di Velebusdo il 24 giugno 1979. Trasferito nell'Arcidiocesi Lanciano – Ortona il 13 maggio 1982, qui è rimasto titolare per 18 anni fino al 25 novembre 2000, data in cui divenne Arcivescovo emerito di Lanciano-Ortona.

“È una notizia che ci addolora, perché tutta la comunità frentana ha potuto conoscere le qualità umane e pastorali di monsignor Enzio. Un Sacerdote con la S maiuscola che ha saputo servire la Chiesa frentana e i fedeli con grande dedizione, amore, passione.  Ha curato nei minimi dettagli la sua missione pastorale, dando grande attenzione e importanza alla cura della biblioteca, del museo diocesano, dell'archivio e della formazione, sia dei sacerdoti che dei laici con la scuola di teologia. Profondo conoscitore della storia di Lanciano, ricordo con grande affetto e gratitudine molte delle sue omelie. Uomo riservato in apparenza, ma dalla grande umanità, capace come pochi di aprirsi agli altri e all'Altro, non solo nel momento del bisogno. Oggi lo ricordiamo come una personalità spirituale, umana, culturale di un livello straordinario. Gli siamo eternamente grati per tutto quello che ha donato alla nostra comunità”, è il messaggio di cordoglio del sindaco Mario Pupillo.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: