LANCIANO: MINACCIA DI UCCIDERE “OSTAGGIO” E AGENTI POLIZIA CON UN MACHETE, FERMATO 25ENNE

3 Maggio 2021 15:29

LANCIANO – Si era barricato in casa minacciando di uccidere un ostaggio, che però non c’era.

È successo in zona Santa Maria Maggiore a Lanciano (Chieti), nel pomeriggio del 2 maggio.

Un ragazzo di 25 anni, affacciato al balcone, in realtà si trovava da solo e ha minacciato di morte con un grosso coltello tipo “machete” il personale della squadra volante e dell’ufficio anticrimine del Commissariato e il personale della squadra mobile della Questura di Cheti, intervenuti sul posto.

Dopo ripetuti tentativi tesi a farlo desistere dalle sue intenzioni, all’improvviso è salito sul tetto dell’abitazione dandosi alla fuga correndo sui tetti delle abitazioni vicine. Nel frattempo, attraverso una finestra, è riuscito ad introdursi all’interno di una casa dove è stato raggiunto dal personale di polizia che ha provveduto a disarmarlo e ad immobilizzarlo.

Il giovane è stato trasportato in ospedale dove è stato ricoverato a causa delle condizioni di alterazione psico-fisica.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: