L’AQUILA, 44ENNE FERMATO CON TASER DOPO AGGRESSIONE ALLA EX E AI CARABINIERI: AVEVA UN COLTELLO

8 Settembre 2023 15:19

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA  -Ha aggredito fisicamente la sua ex compagna, in pieno centro storico, a due passi dalla fontana luminosa, vani gli interventi di alcuni passanti che hanno tentato di fermarlo.

In merito all’aggresione che si è verificata due sere fa all’Aquila emergono dettagli significativi dalla ricostruzione effettuata dai carabinieri che hanno chiarito i contorni della vicenda.

A seguito di una perquisizione inoltre, l’uomo, un 44enne del posto, che è stato bloccato e arrestato per la resistenza opposta ai militari intervenuti, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico, il cui porto è vietato dalla legge. Risvolto che gli è valsa la contestazione di una seconda ipotesi delittuosa.

Tutto è successo due sere fa quando i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia sono intervenuti alla richiesta di aiuto di alcuni cittadini che segnalavano, al 112, l’aggressione di un uomo verso una donna indifesa.





Alla vista dei militari, subito intervenuti per fermarlo, l’uomo li ha aggrediti con calci e pugni.

È stato necessario l’utilizzo del taser per mettere fine alla violenza in atto, evidentemente causata da uno stato di alterazione psico-fisica.

Il 44enne, attinto da una scarica elettrica, è rimasto, così, immobilizzato per pochi istanti consentendone l’ammanettamento in piena sicurezza, sia per le persone materialmente aggredite che per coloro che hanno assistito, viene spiegato nella nota dei carabinieri.

La celerità dell’intervento ha ristabilito piena sicurezza tra i cittadini.





Immediato, dunque, l’arresto del fermato per resistenza a pubblico ufficiale, il cui atto è stato formalizzato dopo il protocollo sanitario seguito per i casi di utilizzo del taser. Nessun pericolo per la salute dell’arrestato.

L’informativa dei carabinieri è arrivata al pm di turno presso la Procura della Repubblica dell’Aquila, che, stamane, ha ottenuto la convalida dell’arresto dal gip del Tribunale che, pronunciandosi nei confronti dell’indagato, ha disposto anche la misura cautelare dell’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria.

Proseguono gli accertamenti del caso investigato, che si trova nella fase delle indagini preliminari.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: