PERCEPIVA LE PENSIONI DEI GENITORI DECEDUTI

L’AQUILA, A GIUDIZIO PER TRUFFA ALL’INPS

13 Luglio 2010 19:28

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA – Rinvio a giudizio per un 44enne dell’Aquila che avrebbe ricevuto le pensioni dei genitori morti ormai da diverso tempo. L’accusa per truffa aggravata è stata mossa a Stefano Valente, per non aver comunicato all’Inps la scomparsa dei genitori.  Il padre era deceduto nel gennaio del 2008 e  la madre a marzo 2009. 

Sono quasi 7mila gli euro che Valente avrebbe intascato in qualità di delegato alla riscossione della pensione dei genitori. Dopo una segnalazione dell’Inps, la Guardia di Finanza ha raccolto la documentazione necessaria alle indagini, in seguito inviata alla Procura.





Il giudice per le udienze preliminari Giuseppe Grieco ieri ha disposto il rinvio a giudizio dell’accusato. Il processo è stato fissato per il 12 novembre. A difendere Valente nelle fasi preliminari è stato l’avvocato di ufficio Ferdinando Paone.  

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: