L’AQUILA: ACCORDI CON UNIVERSITA’ E SCUOLA PER ELIMINARE BARRIERE ARCHITETTONICHE

30 Aprile 2020 12:33

L'AQUILA – Verranno attivati degli accordi con l’Università dell’Aquila e l’Istituto di Istruzione Superiore “Colecchi-Da Vinci”, con l’obiettivo di redigere un Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche (Peba) quanto più adeguato ed efficace possibile.

È quanto prevedono due delibere approvate dalla Giunta comunale, su proposta dell’assessore alla Ricostruzione dei beni pubblici, il vicesindaco Raffaele Daniele.

“Le istituzioni in questione – hanno spiegato il sindaco Pierluigi Biondi e il vicesindaco Daniele – si raccorderanno con il nostro disability manager, l’architetto Chiara Santoro, e il gruppo di lavoro che sta redigendo il Peba”.






“A novembre scorso – hanno ricordato sindaco e vicesindaco – la Giunta comunale aveva approvato il documento preliminare del primo Peba del Comune, che prevedeva, tra l’altro, la partecipazione dei soggetti pubblici, del terzo settore, e comunque di tutti coloro che sono interessati al tema dell’accessibilità e dell’inclusione, allo scopo di garantire un coinvolgimento quanto più ampio possibile per la redazione del Piano definitivo. Inoltre, nello stesso documento era stabilito che sarebbero state attivate collaborazioni con università, enti territoriali, ordini, collegi professionali e scuole. Le delibere approvate dalla giunta rientrano pertanto in questo tipo di operazione”.

“Con l’istituto per Geometri – hanno precisato Biondi e Daniele – verrà avviato un percorso nel quadro dell’alternanza scuola-lavoro. L’Istituto Colecchi-Da Vinci individuerà gli studenti che effettueranno attività di tirocinio e di stage con il nostro disability manager e il gruppo di lavoro del Peba; nello specifico, i ragazzi, sotto la guida dei loro insegnanti, contribuiranno alla realizzazione del rilievo degli ostacoli attraverso itinerari ben precisi nell’ambito della città. Il Comune potrà pertanto avere una vera e propria banca dati delle barriere architettoniche, in base alla quale il gruppo di lavoro predisporrà il Piano, e gli studenti, dal canto loro, potranno ottenere un’esperienza significativa, come cittadini e come futuri professionisti. Va ringraziato il Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati della Provincia dell’Aquila per aver concesso il patrocinio all’iniziativa”.

Quanto alla delibera riguardante la convenzione con l’Università dell’Aquila “l’amministrazione finanzierà 4 borse di studio per incentivare da un lato l’attività di studio sui temi dell’universal design – hanno proseguito il sindaco Biondi e il vicesindaco Daniele – e dall’altro la progettazione sociale in materia di inclusione. In sostanza, l’Università, attraverso i dipartimenti di Scienze umane e di Ingegneria edile, Architettura e Ambientale, promuoverà un bando per gli studenti che intendono realizzare tesi di laurea sull’accessibilità urbana e sui bisogni sociali delle persone con disabilità. Ciò, a conferma che la problematica deve interessare non solo l’aspetto tecnico dell’abbattimento delle barriere architettoniche, ma anche quello sociale che attiene al mondo delle persone diversamente abili. In questo senso, un ringraziamento va rivolto all’Ateneo cittadino e in particolare ai pro rettori, i professori Alessandro Vaccarelli e Pierluigi De Bernardinis, che, su incarico del rettore, professor Edoardo Alesse, hanno condiviso e reso concreta l’iniziativa”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: