L’AQUILA: AMA, “NESSUN DISSERVIZIO, TRASPORTO PUBBLICO EFFICIENTE E MODERNO”

22 Aprile 2024 17:56

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA – “Pur riservando la massima attenzione alle segnalazioni da parte di cittadini incorsi in qualche disservizio in relazione al trasporto pubblico locale, spiace constatare che, nel caso di specie, quella che è una collaudata modalità organizzativa in vigore sin dal 2020 (ultimo anno in cui era possibile acquistare i biglietti a bordo dei bus) sia stata confusa per un disservizio”.

È quanto si legge in una nota a firma di Augusto Equizi, amministratore unico dell’Ama, l’Azienda municipalizzata aquilana, in risposta all’articolo pubblicato da AbruzzoWeb “L’Aquila: bar e tabacchi chiusi, utente resta a terra perché sul bus non può acquistare biglietto”.

 





Di seguito la replica completa.

“Con riguardo alle osservazioni di un’utente in merito all’impossibilità di acquistare e convalidare il biglietto a bordo dei bus AMA, l’Azienda della Mobilità Aquilana S.p.A. intende precisare quanto segue.

Pur riservando la massima attenzione alle segnalazioni da parte di cittadini incorsi in qualche disservizio in relazione al trasporto pubblico locale, spiace constatare che, nel caso di specie, quella che è una collaudata modalità organizzativa in vigore sin dal 2020 (ultimo anno in cui era possibile acquistare i biglietti a bordo dei bus) sia stata confusa per un disservizio.

Devesi infatti rappresentare che AMA S.p.A., seppur con enorme sforzo in termini sia economici che gestionali, si è da tempo attivata per dar corso all’implementazione di una serie di investimenti volti alla sostanziale digitalizzazione dei titoli di viaggio, con positivo e rilevante impatto in termini di soddisfazione dell’utenza e di risparmio di costi, il tutto in un contesto in cui la dematerializzazione del titolo di viaggio, e la possibilità quindi di fruirne quindi senza l’acquisto ed il pagamento “fisico”, appare non soltanto opportuno ma anzi necessario.





E ciò senza tuttavia tralasciare le esigenze di coloro che, per le ragioni più varie ma tutte meritevoli di attenzione, non possono o non vogliono fruire di tale innovativa tipologia di servizi.

Infatti necessita ulteriormente precisare che, oltre alla nuova APP “AMA “(che annovera oltre 3.000 registrazioni dalla sua attivazione) tramite cui è possibile non soltanto acquistare il biglietto ma anche convalidarlo tramite scansione, sono attive oltre 60 rivendite diffuse in tutto il territorio comunale e nelle zone servite da AMA, nonché la possibilità di acquistare preventivamente dei carnet contenenti più biglietti.

AMA quindi ritiene che vada sì riposta la massima attenzione alle esigenze dell’utenza, ma la stessa attenzione non può mancare quando si rischia di confondere le esigenze di un singolo utente (che, a quanto si legge, ignora o ripudia le regole) con quelle dell’intera collettività, la quale legittimamente pretende un trasporto pubblico adeguato ai tempi, efficiente e moderno”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: