L’AQUILA, ASSISTENZA DOMICILIARE: “ANCHE INFERMIERI IN FILA PER CONSEGNARE PRELIEVI”, LA DENUNCIA

di Azzurra Caldi

1 Maggio 2021 07:57

L’AQUILA – “Intere mattinate perse a fare la fila in ospedale per consegnare i campioni dei prelievi, lunghe attese facilmente evitabili ottimizzando i tempi, in modo da poterci dedicare ai pazienti”.

A denunciare la situazione è uno dei circa 40 infermieri che effettuano l’assistenza domiciliare nell’Aquilano, un servizio riservato a pazienti anziani, fragili o affetti da gravi patologie.

Come racconta ad AbruzzoWeb l’operatore sanitario, gli infermieri, dopo aver terminato il giro prelievi nelle case, tra le 8 e le 9.30 del mattino, portano i campioni all’ospedale San Salvatore dell’Aquila ma qui, invece di consegnare direttamente, sono costretti a prendere il numero e a fare la fila, perdendo tempo prezioso che potrebbero dedicare ai pazienti.

“Il nostro lavoro non consiste solo nel prelievo-consegna, ci sono tante emergenze ma anche casi di assistenza ‘ordinaria’ che non possono aspettare, abbiamo tanti pazienti. Perdere tutto quel tempo solo per una consegna è francamente incomprensibile. E oltre alla fila, sempre più spesso, siamo costretti ad attendere che si ‘sblocchino’ i sistemi. A quanto pare ci sarebbero problemi a livello informatico non meglio identificati”.

Di qui l’appello alla Asl affinché si possa risolvere la situazione: “è necessario per poter assistere al meglio i nostri pazienti”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Ti potrebbe interessare: