L’AQUILA, ATTI VANDALICI ALLA PRIMARIA CELESTINO V: MINISTRO CHIAMA PRESIDE

12 Settembre 2022 14:58

L'Aquila - Cronaca, Scuola e Università

L’AQUILA – “Ho ricevuto una telefonata dal ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, che mi ha espresso solidarietà dopo gli atti vandalici a scuola”.

Lo ha riferito la dirigente scolastica, Agata Nonnati, responsabile dell’Istituto comprensivo “Carducci” di cui fa parte la scuola primaria “Celestino V”, colpita da una serie di gravi atti vandalici (attrezzature divelte, scritte ingiuriose ed estintori a terra) che ne hanno impedito l’apertura questa mattina.

Dei danni si sono accorti i collaboratori scolastici nell’aprire il plesso.

“Sono stata avvertita e mi sono recata sul posto immediatamente – ha detto la preside – allertando polizia e Comune, in modo da avviare subito i lavori di ripristino. Ho dunque informato anche il nuovo direttore Usr Abruzzo, Massimiliano Nardocci”.

Una volta appreso della notizia, il ministro ha contattato la dirigente.

“Bianchi – ha sottolineato – ha fatto sue le mie parole, unendosi agli auguri di buon anno scolastico per i bambini di Celestino V che inizierà regolarmente domani. Considera quanto accaduto la profanazione di un luogo sacro la scuola di bambini delle elementari ed è vicino a tutte le famiglie e i bambini che oggi hanno visto spezzato il loro sorriso”.

Il messaggio congiunto è arrivato alle famiglie coinvolte tramite i rappresentanti di classe.

“Domani riprenderemo regolarmente — ha assicurato – e la scuola sarà più bella di prima”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: