RIVISTA ''LA CUCINA ITALIANA'' METTE LO STORICO MARCHIO AQUILANO TRA LE MIGLIORI 10 D'ITALIA. ARRIVANO NUOVI GUSTI E MENU', MA PURE SCELTA ''GREEN''

L’AQUILA: BAR GELATERIA DUOMO, I TAVOLINI TORNANO IN PIAZZA COME PRIMA DEL SISMA

17 Giugno 2020 07:45

L’AQUILA – Bellissime notizie per il Bar-Gelateria Duomo dell’Aquila, della famiglia del maestro gelatiere Francesco Dioletta.

La prima riguarda l’importante rivista La Cucina Italiana, che per il numero di giugno ha selezionato lo storico marchio aquilano – già premiato, per il secondo anno consecutivo, con il prestigioso Gambero Rosso – tra le migliori dieci gelaterie d’Italia per la trasparenza e per la genuinità dei prodotti: “Francesco Dioletta racconta l’Abruzzo nei suoi gelati con ricotta di pecora, zafferano dell’Aquila, liquirizia di Atri. E lo fa con originalità ed equilibrio”, si legge sulla rivista.

La seconda, segna uno storico ritorno dei tavolini del bar-gelateria di piazza Duomo a due passi dalla fontana, come da tradizione pre-sisma 2009.

Poi, la terza, bellissima (e gustosa) notizia: in tema di nuovi gusti, i ‘geni’ di casa Dioletta hanno tirato fuori per l’estate 2020 abbiamo due gusti tropicali direttamente dal Brasile: mango & lime e guava & passion fruit, da subito a ruba nonostante siano per ora disponili solo nei locali di piazza Duomo e del centro commerciale l’Aquilone.

E ancora, un menù completamente rinnovato per il servizio ai tavoli con estratti di frutta fresca e nuove golosissime coppe gelato e la possibilità di gustare un prestigioso cioccolato monorigine Domori nella cialda del cono gelato.






E poi, scelta green con biodegradabile e compostabile: coppette, bicchieri, cucchiaini, buste shopper, cannucce.

“Siamo felicissimi – commenta ad AbruzzoWeb Enrico Dioletta – per questi importanti riconoscimenti e anche per un ritorno dei tavolini in piazza Duomo che per chi ha vissuto L’Aquila prima del terremoto significa un piccolo passo verso quella normalità che noi tutti vogliamo per la nostra città. A qualcuno può sembrare una cosa da niente, ma per chi come noi ha riaperto nel 2016 la sede storica accanto al Duomo è invece una cosa molto bella da vivere”.

“Avevamo promesso nuovi gusti per l’estate – dice infine il giovane imprenditore aquilano – Promessa mantenuta, con l’arrivo di due gusti che già hanno conquistato il palato di tantissima gente”. (red.)

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!