L’AQUILA: BIONDI INCONTRA LAVORATORI TECNOCALL, “NON FAREMO MANCARE NOSTRO SOSTEGNO”

11 Dicembre 2023 17:57

L'Aquila - Lavoro, Politica

L’AQUILA – Fuori programma stamani all’Aquila nel corso della cerimonia di inaugurazione di Palazzo Margherita, storica sede del Comune, tornata agibile e utilizzabile a oltre 14 anni dal sisma e dopo un complesso intervento di ristrutturazione e restauro: il sindaco, Pierluigi Biondi, ha interrotto l’imminente taglio del nastro per incontrare una delegazione di lavoratori della Tecnocall in Piazza Palazzo.





Il call center ha sede nella frazione aquilana di Monticchio e vede impiegate centodiciassette persone per conto di Acea: sul tavolo il futuro dei lavoratori in vista del passaggio, obbligatorio e previsto a gennaio 2024, dal mercato tutelato a quello libero dei servizi energetici con gli operatori del sito aquilano impegnati nella gestione delle chiamate riferite al mercato tutelato con la possibile perdita dell’occupazione.





“Si tratta di una questione che ho seguito sin dal principio: avevo già sottolineato come il caso non potesse essere ridotto alla dimensione locale – ha spiegato Biondi -. Ne avevo già parlato, infatti, con il sottosegretario al Mimit, Fausta Bergamotto, che ha già incontrato i lavoratori e i loro rappresentanti. La strada della clausola sociale è molto complessa, ma è necessario trovare una soluzione coinvolgendo nel confronto Arera e, successivamente, i player che sono interessati dalle gare che verranno bandite. Certo è che L’Aquila non può permettersi, in questa fase così importante di crescita, di perdere forza lavoro. Come Istituzione siamo al fianco dei lavoratori e non faremo mancare loro il nostro sostegno”, ha concluso il sindaco.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale



    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale




    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Commenti da Facebook

    RIPRODUZIONE RISERVATA
    Download in PDF©


      Ti potrebbe interessare:

      ARTICOLI PIÙ VISTI:


      Abruzzo Web