L’AQUILA: ”CINEMA E DISTOPIA”, STASERA LA PRIMA PROIEZIONE CON ”FAHRENHEIT 451”

27 Luglio 2020 12:46

L’AQUILA – Si svolgerà questa sera alle 21 nella sede di via Buccio di Ranallo 55, a L'Aquila, il primo appuntamento del ciclo “Cinema e Distopia”, curato dall’associazione Piazza Fontesecco.

“In questa prima serata – spiega Stefano Vecchioli, uno degli organizzatori – i partecipanti potranno assistere alla proiezione di “Fahrenheit 451” di François Truffaut (1966). La pellicola, tratta dall’omonimo romanzo di Ray Bradbury, immagina una società in cui è proibito leggere e possedere libri e costituisce uno spunto di riflessione importante sui fenomeni di censura e controllo della cultura e dell’informazione a cui assistiamo negli ultimi anni. La proiezione, come quelle successive, sarà introdotta da una presentazione di Piercesare Stagni, noto storico e critico cinematografico aquilano”.






“La rassegna – prosegue l’esponente di “Piazza Fontesecco” – continuerà lunedì 3 agosto, quando alla stessa ora sarà proiettato “Orwell 1984” di M. Radford (1984), film ispirato al celebre romanzo distopico che descrive un regime totalitario in cui il “Grande Fratello” esercita un controllo totale non solo sulle azioni ma anche sui pensieri delle persone tramite la “psicopolizia”: si tratta di una profezia che oggi vediamo realizzata in talune forme di dittatura del pensiero unico e di manipolazione del linguaggio, fino a proposte di legge che vorrebbero comprimere la nostra libertà di opinione”.

“L’ultimo appuntamento sarà infine quello del 17 agosto: sempre alle 21 proietteremo “Essi vivono” di John Carpenter (1988), lucida e inquietante denuncia dei lati oscuri della società consumistica e del potere di condizionamento esercitato dai media. Vista la qualità delle introduzioni previste e la profonda attualità dei film selezionati – conclude Vecchioli – ci auguriamo che, pur nel rispetto delle regole di capienza imposte dalla normativa Covid, la cittadinanza partecipi numerosa all’iniziativa”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: