L’AQUILA: COCCIA VS MAIORANO, IL PROCESSO PER TRUFFA SLITTA A LUGLIO

19 Aprile 2017 20:00

L'AQUILA – Si è aperto oggi all’Aquila ed è subito slittato al prossimo luglio il processo che vede imputati Simone Coccia Colaiuta e il suo manager Ivan Giampietro.

È uno dei tanti filoni della guerra giudiziaria in corso tra Coccia e Alessandro Maiorano, un toscano che ha più volte denunciato l'ex premier Renzi.

Il filone di oggi è quello che vede Coccia e Giampietro accusati di tentata truffa in concorso.

Secondo le accuse formulate dal pubblico ministero Stefano Gallo, gli imputati avrebbero concordato tra loro la falsa versione che, a causa del comportamento di Maiorano, il manager aveva deciso di non dare più seguito a un contratto del valore di 20 mila euro in favore di Coccia Colaiuta.






Secondo l'indagine, nata da un esposto dello stesso Maiorano, Colaiuta e il manager avrebbero concordato una versione per incastrarlo e chiedergli un risarcimento danni.

Gli imputati, difesi dall'avvocato aquilano Francesco Valentini, rigettano le accuse. Maiorano, ammesso come parte civile, è assistito dall’avvocato Liliana Cataldi dello studio Taormina.

Prossima udienza il 5 luglio, quando saranno ascoltati due poliziotti e lo stesso Maiorano.

Colaiuta è il fidanzato della senatrice aquilana del Pd Stefania Pezzopane.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: