L’AQUILA: “COMUNITÀ ENERGETICHE IN CASE POPOLARI, ACCORPARE RESIDENTI AL PROGETTO CASE”

2 Ottobre 2022 11:33

L'Aquila - Economia

L’AQUILA –  Accorpare tutte le famiglie rimaste negli appartamenti post-sismici “sui comparti più baricentrici al tessuto cittadino, e con migliore resa energetica”. Costituire comunità energetiche, finanziate dal Pnrr, nelle case popolari aquilane, come sta avvenendo nel complesso di di San Gregorio.

Queste le proposte del Comitatus aquilanus, alla luce dei rincari delle bollette che si annunciano insostenibili anche per gli inquilini del progetto Case a L’Aquila e per quelli delle case popolari.

LA NOTA

I complessi di ERP sono per lo più insiemi di palazzine omogenee con aree parcheggio ,aree verdi e addirittura con orti di pertinenza.  Su tali complessi è perciò necessario verificare ogni possibilità di innestare azioni complessive di risparmio e generazione dell’energia.

Possono cioè diventare vere e proprie Comunità energetiche cui affidare tutta la gestione”.

Al Piano CASE che consta di 3600 alloggi dispersi in 19 nuclei ci sono ormai poche famiglie (circa 1200); questa dispersione costringe ad attivare tutte le centrali e con gran parte degli alloggi disabitati le spese risultano esorbitanti e gravano sui pochi affittuari rimasti.

La prima azione è quindi quella di accorpare tutte le famiglie rimaste su alcune palazzine o sui comparti più baricentrici al tessuto cittadino e, comunque,su quelle tipologie di case che hanno dimostrato una buona tenuta complessiva e che hanno già buone caratteristiche di tenuta energetica.

In tali complessi va immediatamente verificata l’impiantistica fotovoltaica che va efficientizzata e ove possibile integrata. Vanno in parallelo rivisti i contratti con le Ditte installatrici e quella di gestione al fine di deviare/assegnare tutti gli eventuali benefici ai condomini.

Su tutte le ampie aree parcheggio vanno installati i pannelli fotovoltaici che con gli opportuni accorgimenti tecnici possono servire anche a raccogliere l’acqua piovana da utilizzare per le consistenti superfici a verde.

Va di fatto allestito un programma di riconversione per l’abbattimento dei costi energetici nei nuclei del Case e in tutta l’edilizia popolare .

In tale quadro considerato che : Ai sensi dell’ Art. 4 del Bando PNRR per la Richiesta di contributo e cronoprogramma , i soggetti ammissibili ,entro il 31 ottobre, di cui all’art. 2 dello stesso, devono inviare alla Struttura Commissariale la richiesta di contributo comprensiva delle informazioni e dei documenti riportati all’Allegato A, tra cui l’evidenza della manifestazione d’interesse per l’individuazione dell’operatore economico incaricato della progettazione dell’intervento.

La istituenda Comunità Energetica di S. Gregorio, che già a Dicembre 2021 aveva sollecitato l’ecobonus) viene a sollecitare l’ amministrazione comunale dell’Aquila e l’Ater per l’allestimento di un’azione coordinata su tutto il patrimonio ERP a partire proprio dalle case del quartiere che presentano alcune caratteristiche ottimali per una prima concretizzazione progettuale.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: