L’AQUILA, DANIELE: “SCONFITTO TURISMO DEL DOLORE, A MAGGIO AL VIA PAVIMENTAZIONE CENTRO STORICO”

20 Aprile 2022 15:18

L'Aquila: AbruzzoWeb Turismo

L’AQUILA  – “Sconfitto il turismo del dolore, la gente viene da tutta Italia per ammirare le bellezze della nostra terra, per assaporarne i prodotti unici e per acquistare le eccellenze del nostro territorio. Sarà l’estate della svolta per commercio e attività del territorio. È con grande soddisfazione che registriamo come L’Aquila sia diventata meta turistica non per le macerie, ma per le bellezze che man mano si stanno svelando agli occhi di turisti e degli aquilani stessi”.

Così il vice sindaco dell’Aquila Raffaele Daniele con delega a Ricostruzione Pubblica e Commercio, a commento dei grandi numeri registrati in città nel weekend di Pasqua, con ricadute considerevoli su commercio e servizi. Tanti, infatti, i turisti che hanno scelto L’Aquila, che hanno affollato le vie del centro in tutte le giornate di festa, presenze che promettono un’estate altrettanto entusiasmante sul fronte del commercio e degli eventi.

“Fin da subito – prosegue Daniele – abbiamo creduto che turismo e cultura potessero essere un importante indotto per l’economia della città e ringraziamo i tanti commercianti ed esercenti che a loro volta ci hanno dato fiducia e che oggi rappresentano i servizi necessari, affinché ci possa essere una crescita complessiva del territorio. Un’offerta dì qualità che vince e che convince i sempre più numerosi turisti che scelgono L’Aquila”.

“La nostra città – annuncia infine il vice sindaco – sarà ancora più bella: il 10 maggio finiranno i lavori in Piazza Regina Margherita, mentre il 4 maggio partirà la pavimentazione del centro storico”.

Lo stesso vice sindaco, però, intende mantenere la consolidata e proficua prassi della concertazione, quindi “presto proporrò un incontro con commercianti ed esercenti per calendarizzare nel dettaglio i lavori. Siamo certi che, usciti dalle restrizioni Covid, questa sarà l’estate della svolta per il nostro territorio”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: