L’AQUILA, DEMOLITA LA SCUOLA DI SANTA BARBARA: A SETTEMBRE INIZIA LA RICOSTRUZIONE

27 Aprile 2021 15:25

L’AQUILA – “Accoglieremo almeno 350 bambini in un quartiere molto importante e popoloso della nostra città”.

Sono le parole del sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, in occasione dell’avvio dei lavori di demolizione, questa mattina, dei due fabbricati della scuola primaria e dell’infanzia di Santa Barbara. Presente, per l’occasione, anche il viceministro alle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili, Alessandro Morelli, in visita in Abruzzo per affrontare tematiche infrastrutturali e prospettive di rilancio del territorio anche alla luce delle nuove risorse del Pnrr appena approvato dal Governo.

Si tratta della terza scuola abbattuta in meno di un anno, da quando il sindaco Biondi, ha assunto in virtù della legge 41/20, la funzione di commissario per la ricostruzione delle scuole. La demolizione sarà conclusa entro agosto e a settembre inizieranno i lavori del nuovo polo scolastico San Sisto-Santa Barbara. È in corso di esecuzione il progetto definitivo.

I lavori, il cui valore ammonta a circa 6 milioni e mezzo di euro, riguarderanno la costruzione di una scuola primaria per due sezioni, di una scuola per l’infanzia dimensionata per accogliere 3 sezioni e di una palestra a servizio delle scuole, ma anche a servizio della comunità. La scuola è stata progettata, così come tutte le altre, secondo le nuove direttive del Miur.

“Da quando ci siamo insediati, e grazie all’utilizzo dei poteri commissariali, ho firmato più di 100 decreti. Oltre all’inaugurazione della scuola di Arischia e della Mariele Ventre, stiamo avviando lavori per più di 30 milioni di euro. Questo è il futuro in sicurezza che stiamo realizzando per i nostri figli”, ha aggiunto il primo cittadino.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: